3. Mobilità e Viabilità

14 pages
85 views
of 14
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Share
Description
1. PROGRAMMA N. 3: MOBILITÀ E VIABILITÀ 2. PROGETTO 3.1 MOBILITA’ SICURAOBIETTIVI STRATEGICI PER IL TRIENNIO 2011-2013Titolo obiettivo 1: Corsi di aggiornamento sul…
Transcript
  • 1. PROGRAMMA N. 3: MOBILITÀ E VIABILITÀ
  • 2. PROGETTO 3.1 MOBILITA’ SICURAOBIETTIVI STRATEGICI PER IL TRIENNIO 2011-2013Titolo obiettivo 1: Corsi di aggiornamento sul Codice della StradaDescrizione:Corsi di aggiornamento gratuiti sul Codice della Strada per cittadini residenti e per cittadini stranieri residenti.Indicatori:Descrizione Valore obiettivo Anno di riferimento (target) valore obiettivoIndice di apprendimento +50% 2011Indice di apprendimento +50% 2012Motivazione delle scelte:La motivazione della proposta nasce dalla constatazione della scarsa conoscenza delle norme soprattutto per chi ha ottenuto la patente molto tempofa, anche in relazione alle variazioni del C.d.S. intervenute e per il tasso dincidentalità che vede coinvolti i conducenti stranieri, per i quali sipotrebbe pensare un modulo anche in lingua inglese.Attività da svolgere nel 2011:Individuazione relatoriIndividuazione sede e dotazioni tecnicheIndividuazione programma del corsoProduzione schede di valutazione apprendimento (test)Indizione e pubblicizzazione del corsoSvolgimento del corsoAttività da svolgere nel 2012:Continuazione attività di formazione
  • 3. Titolo obiettivo 2: Parcheggio di piazza Primo MaggioDescrizione:Realizzazione di una nuova autorimessa interrata in Piazza I MaggioIndicatori:Descrizione Valore obiettivo Anno di riferimento (target) valore obiettivoN. posti auto 382 2013Motivazione delle scelte:Dai dati della sosta a pagamento nell’area di piazza Primo Maggio si evince che la domanda, pari al 58,99%, è mediamente alta rispetto al tasso dioccupazione medio annuo del 52 %, (prendendo a riferimento i sei mesi più significativi) e a fronte di un tasso medio annuo del 50/55 % per tutta lacittà (dati calcolati rispetto alle ore giornaliere di sosta a pagamento).Inoltre il tasso di occupazione medio annuo dei sei mesi più significativi rispetto alle zone limitrofe a piazza Primo Maggio, quali Viale dellaVittoria e Piazza Patriarcato si assesta rispettivamente su 52,88% e 59,93%.La possibilità di pedonalizzare alcune vie cittadine e di spostare di conseguenza i punti di accesso al centro comporterebbe un incremento delladomanda di sosta nella zona.Inoltre la zona est della città non offre come altre zone (ad esempio in quella sud vi sono il parcheggio Andreuzzi e il parcheggio di via delVascello) una offerta di parcheggi in struttura e pertanto si rende necessario bilanciare anche da un punto di vista territoriale l’offerta dei medesimiparcheggi in struttura.L’Amministrazione comunale ritiene strategico incrementare il numero di posti auto in prossimità del centro storico in un’area a particolarevocazione commerciale, a ridosso della Zona a Traffico Limitato e della zona pedonale ed in una zona che intercetta i flussi provenienti dalladirettrice Nord, Est ed in parte Sud. Il parcheggio di Piazza Primo Maggio risponde alle esigenze sopra delineateAttività da svolgere nel 2011:Verifica dello stato di avanzamento dell’opera e rispetto delle tempistiche di realizzazioneAttività da svolgere nel 2012:Verifica dello stato di avanzamento dell’opera e rispetto delle tempistiche di realizzazioneAttività da svolgere nel 2013:Verifica dello stato di avanzamento dell’opera e rispetto delle tempistiche di realizzazione
  • 4. ATTIVITA’ ISTITUZIONALENel corso del 2010 sono state avviate le attività progettuali inerenti alla costruzione della fase conoscitiva dello stato di fatto e delle iniziativein essere, con particolare rilevanza ai rilevamenti delle caratteristiche del Trasporto pubblico locale; ciò ha portato a costruire un documentocomprendente azioni che possono essere messe in atto nel breve periodo ed altre di lungo periodo che costituiscono elemento collaborativo diapporto alle attività progettuali portate avanti dalla Regione.Sono inoltre in via di completamento i rilevamenti legati ai flussi di traffico privato, che legati a quelli sul TPL e ad altri approfondimentiandranno a fornire la base di partenza per la progettazione delle strategie di azione per il miglioramento complessivo della mobilità.Il progetto del PUM troverà conclusione alla fine del 2011, dando poi l’opportunità di attuare le sue indicazioni pianificatorie ed operativenegli anni successivi; alcune indicazioni che sono emerse o emergeranno da tale progetto, ed in particolare quelle attinenti al servizio del TPL,possono già essere utilizzate negli approfondimenti in corso con la Provincia e con il gestore del TPL stesso, inerenti le possibili azioni dibreve termine per la razionalizzazione e miglioramento della servizio attuale.OPERE PUBBLICHEViabilitàL’attività sarà in massima parte concentrata nella chiusura tecnico amministrativa di quegli interventi connessi con la reiterazione dei vincolipreordinati agli espropri e la realizzazione delle opere circoscrizionali di messa in sicurezza delle strutture viarie, protezione dei pedoni erealizzazione di marciapiedi/piste ciclabili o completamento degli stessi (via Padova, via della Madonnetta, viale Europa Unita, ciclovia Coccau-Grado, via Martignacco, etc…).Si procederà inoltre con l’analisi dell’incidentalità, individuazione e interpretazione dei “punti neri”; recupero delle proposte progettuali giàsviluppate nellambito dei piani del traffico (piano generale, piani particolareggiati di zona e tematici) e/o definizione di nuovi interventi.Verranno inoltre portate a compimento le opere viabilistiche connesse con la realizzazione della sede regionale di via Sabbadini (ovvero ilcollegamento viario via Popone/via della Valle e la rotatoria su via Pozzuolo) a seguito di una revisione dell’Accordo di Programma siglato a suotempo con la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. Sarà potenziata la rete bike sharing. Il nuovo appalto della segnaletica stradale verràricalibrato in funzione dell’esperienza maturata durante la gestione di quello appena scaduto; verrà concluso il progetto sicurezza ex legge regionalen. 9/08 avviato nel 2010.Centro storicoImportanti sono gli investimenti previsti nel prossimo triennio all’interno della riqualificazione del centro storico udinese già iniziati a fine 2008 conla realizzazione dell’intervento di sistemazione di via Stringher – via N. Sauro; tale opera si innesca all’interno del programma di pedonalizzazionee riqualificazione urbana del centro tra le quali si inseriscono gli interventi di risistemazione di p.le XXVI luglio, l’intervento di piazza XXSettembre, il risanamento di piazza Matteotti e la riqualificazione e ristrutturazione di via Mercato vecchio.
  • 5. Riconversione e riqualificazione urbanaNel prossimo triennio il completamento degli interventi in essere presso immobili a vocazione museale e monumentale si accorderà con due grossiblocchi di opere e precisamente la ristrutturazione dell’ex Macello e dell’ex Frigorifero. Tali lavori assieme al palazzo della regione in via Volturnoe alle opere infrastrutturali connesse completeranno la riqualificazione della porzione di quadrante sud ovest cittadino a nord dell’asse reteferroviaria. Sempre nell’ottica di riconversione e riqualificazione urbana connessa con la mobilità delle utenze che gravitano presso il centro, si daràavvio alle procedure per la realizzazione del parcheggio in p.zza I^ maggio alternativo a quello di via M. Volpe nonché a una serie di opereaccessorie collegate alla viabilità (p.zza I^ maggio) che darà attuazione alla parte pubblica del comparti urbanistico CP2 – modificato per tali fininell’autunno 2008.Uno specifico progetto prevede l’analisi di alcuni particolari luoghi della Città sui quali intervenire con semplici operazioni di sistemazione erazionalizzazione. Il programma di Arredo Urbano avviato nell’annualità precedente vuole assicurare interventi di riqualificazione non solo nelCentro Città e per questo sono stati interessati i delegati di quartiere per individuare luoghi da valorizzare con l’istallazione di elementi di arredo. Laparte di analisi è stata completata e nel 2011 si procederà alle realizzazioni che già in questa fase interesseranno l’intera area urbana.L’acquisizione della Caserma Piave e della Caserma Osoppo ha consentito l’avvio di programmi di riqualificazione. La Caserma Piave è oggetto diprogetti di recupero, anche con l’intervento di privati, volti alla realizzazione di un nuovo polo sanitario. Il complesso della Caserma Osoppo saràinteressato dal primo intervento di sistemazione per rendere nuovamente utilizzabile la palazzina che un tempo ospitava il Comando. Gli interventimanutentivi finanziati consentiranno la riutilizzazione di questo immobile dando la possibilità di usufruire dell’adiacente area verde, facilmenteraggiungibile dall’ingresso di via Brigata Re. Questo è un primo tassello nel più elaborato programma di riqualificazione dell’intero bene trasferitoal patrimonio comunale.Elenco opere pubbliche che troveranno completa o parziale attuazione nel corso del triennio 2011-2013Opere connesse alla realizzazione della nuova sede regionale in via Volturno - realizzazione collegamento via Popone, via della ValleOpere connesse alla realizzazione della nuova sede regionale in via Volturno - realizzazione rotonda su via Della Vallevia PozzuoloRiatto pavimentazioni bituminose in varie strade comunali lotti A e BSistemazione incrocio via san Rocco e via GabelliCompletamento viabilità viale Tricesimo a via Cividina- SECONDA FASESistemazione incrocio via San Rocco e via della RoggiaSistemazione viabilità laterale di via Martignacco - secondo stralcio (quota Comune di Udine 60.000 Euro)Sistemazione di via LonzanoViabilità di accesso da viale Venezia a via San RoccoRealizzazione ponticello pedonale in via MarsalaCostruzione marciapiedi e messa in sicurezza via PadovaInterventi di sicurezza stradaleViabilità di Borgo Fois
  • 6. Miglioramento viabilità Don BoscoArredo urbanoManutenzione straordinaria plateatico di piazza MatteottiSistemazione di via LongaroneCostruzione e/o riatto, manutenzione marciapiedi piste ciclabili ed eliminazione barriere architettonichePavimentazione di via MercatovecchioArredo piazza DuomoMessa in sicurezza intersezione tra via Cjarande e via BariglariaArredo urbano per rifunzionalizzazione integrata P. XX SettembreManutenzione straordinaria al sistema di sgrondo delle acque meteoriche del parcheggio del teatro G. da UdineParcheggio piazza I° MaggioManutenzione straordinaria illuminazione pubblicaTrasformazione a led illuminazione area pedonale allinterno Cascina Mauroner in via CefaloniaRealizzazione rete metropolitana in fibra otticaImplementazione Piano CentroPiazza PadernoSistemazione parcheggio e viabilità viale SchumannOttenimento CPI autorimessa via Marco Volpe (VV.UU.)Sistemazione via SaluzzoSistemazione via MadonnettaIlluminazione nuova strada tra viale Tricesimo e via CividinaAssestamento illuminazione pubblica - II fase – IX stralcioAssestamento illuminazione pubblica - II fase - 2° lotto (zone viale Vat, via Gorizia, e via M. Grappa)Lavori di sistemazione dellincrocio S. UldericoMessa in sicurezza via Basiliano (realizzazione marciapiede, sistemazione manto stradale - illuminazione)Collegamento viario tra viale Tricesimo e il cavalcaferrovia di via Cividina-2^ fase tratto compreso tra via Molin Nuovo e via CividinaSistemazione via SavonaSistemazioni stradali per campionato corsa su stradaIlluminazione piazzale mercato viale VatPotenziamento illuminazione pubblica (progetto sicurezza LR 9/2008)Manutenzione straordinaria parcheggi in strutturaManutenzione straordinaria parcheggio MorettiRiatto via GiussaniCostruzione marciapiedi via Lombardia
  • 7. Parcheggi Andreuzzi e Magrini: sostituzione infissi con caratteristiche REI 120Interventi manutentivi e ristrutturazione parcheggi in struttura (di competenza servizio società partecipate)
  • 8. PROGETTO 3.2 RIDUZIONE DELL’IMPATTO AMBIENTALEOBIETTIVI STRATEGICI PER IL TRIENNIO 2011-2013Titolo obiettivo 1: Piani particolareggiati del traffico per il centro città e per la ciclabilitàDescrizione:Se il Piano urbano della Mobilità rappresenta un obiettivo strategico di carattere sovracomunale, legato agli aspetti che caratterizzano la mobilità el’accessibilità del sistema urbano udinese, i temi più legati al territorio comunale sono stati affrontati con i piani particolareggiati del traffico.Nello specifico sono stati sviluppati e si stanno perfezionando quelli legati al piano particolareggiato del traffico del centro città (limitazioni –sosta –ciclabilità) e quello della ciclabilità.A fronte delle proposte pianificatorie dei due progetti, si procederà al loro affinamento e alla definizione delle modalità operative per la loroattuazione.Indicatori:Descrizione Valore obiettivo Anno di riferimento (target) valore obiettivoRedazione PPTCC e PPTU ciclabilità ON 2011Motivazione delle scelte:Le attività di formazione dei piani particolareggiati sono espressamente indicate tra i principali progetti del Piano Generale di Sviluppo; le azioni quiriportate sono funzionali al perseguimento dell’obiettivo fissato, all’interno di un percorso procedurale definito dalla normativa in materia.Attività da svolgere nel 2011:Conclusione delle attività di redazione dei progetti dei Piani particolareggiati, sulla scorta delle indicazioni della Giunta comunale.Predisposizione degli atti procedurali di approvazione dei piani.Predisposizione dei documenti operativi per l’attuazione delle indicazioni progettuali.Attività correlate di informazione e di illustrazione dei contenuti del nuovo progetto.
  • 9. OPERE PUBBLICHEElenco opere pubbliche che troveranno completa o parziale attuazione nel corso del triennio 2011-2013Ciclovia Alpe Adria Grado – CoccauPercorso ciclo pedonale da Chiavris a via Cividina - secondo lottoPercorso ciclabile lungo viale Europa Unita
  • 10. PROGETTO 3.3 Piano Urbano della Mobilità (PUM)OBIETTIVI STRATEGICI PER IL TRIENNIO 2011-2013Titolo obiettivo 1: Piano urbano della MobilitàDescrizione:Redazione del Piano Urbano della Mobilità, quale strumento di analisi valutazione e progettazione dei vari aspetti che caratterizzano il tema dellamobilità, sia a livello dei 4 comuni che hanno promosso lo studio che del territorio complessivo del Sistema urbano Udinese.Nel corso del 2010 sono state avviate le attività progettuali inerenti alla costruzione della fase conoscitiva dello stato di fatto e delle iniziative inessere, dando particolare rilevanza ai rilevamenti delle caratteristiche del Trasporto pubblico locale; ciò a portato a costruire un documentocomprendente azioni che possono essere messe in atto nel breve periodo ed altre di lungo periodo che costituiscono elemento collaborativo diapporto alle attività progettuali portate avanti dalla Regione.Sono inoltre in via di completamento i rilevamenti legati ai flussi di traffico privato, che legati a quelli sul TPL e ad altri approfondimenti andrannoa costituire la base di partenza per la progettazione delle strategie di azione per il miglioramento della mobilità.Indicatori:Descrizione Valore obiettivo Anno di riferimento (target) valore obiettivoSupporto ed assistenza alla formazione del PUM ON 2011Attuazione e sviluppo delle indicazioni progettuali del ON 2012PUMAcquisizione operativa del nuovo modello di ON 2012simulazione del sistema della mobilità udineseMessa a punto del sistema di monitoraggio dei ON 2012parametri di traffico del sistemaMotivazione delle scelte:Le attività del PUM sono espressamente indicate tra i principali progetti del Piano Generale di Sviluppo; le azioni qui riportate sono funzionali alperseguimento dell’obiettivo fissato, all’interno di un percorso procedurale definito dall’accordo quadro con la Regione FVG e dal Capitolatod’incarico.Attività da svolgere nel 2011:Conclusione delle attività di redazione del progetto del PUM con inoltro alla Giunta del progetto stesso.
  • 11. Predisposizione degli atti procedurali per l’esame del progetto ed attività di supporto agli organi istituzionali (altri comuni ASTER, altri comuniSUU, commissioni consiliari, ecc.) per illustrazione dello stesso.Attività di informazione e di illustrazione dei contenuti del progetto, in eventi partecipativi.Attività da svolgere nel 2012:Attività di acquisizione operativa del nuovo modello di simulazione del sistema della mobilità udinese, fornito all’interno dei prodotti del progetto.Messa a punto del sistema di monitoraggio dei parametri di traffico del sistema.Attività di diffusione e di divulgazione del PUM.
  • 12. 3.5 - RISORSE CORRENTI ED IN CONTO CAPITALE PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGRAMMA 3 MOBILITA E VIABILITA ENTRATE Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Legge di finanziamento e articoloENTRATE SPECIFICHE • STATO Risorse correnti: vedi leggi a materia • REGIONE 532.600,00 521.800,00 521.800,00 relative a trasferimenti di carattere • PROVINCIA consolidato • UNIONE EUROPEA • CASSA DD.PP. - CREDITO SPORTIVO - ISTITUTI DI PREVIDENZA 6.070.000,00 2.490.000,00 • ALTRI INDEBITAMENTI (1) • ALTRE ENTRATE 99.000,00 1.214.000,00 14.000,00 TOTALE (A) 6.701.600,00 4.225.800,00 535.800,00PROVENTI DEI SERVIZI 1.102.750,00 1.102.750,00 1.102.750,00 TOTALE (B) 1.102.750,00 1.102.750,00 1.102.750,00QUOTE DI RISORSE GENERALI 4.319.810,00 4.391.410,00 4.340.240,00 TOTALE (C) 4.319.810,00 4.391.410,00 4.340.240,00 TOTALE GENERALE (A+B+C) 12.124.160,00 9.719.960,00 5.978.790,00(1): Prestiti da istituti privati, ricorso al credito ordinario, prestiti obbligazionari e simili
  • 13. 3.6 - SPESA PREVISTA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGRAMMA 3 MOBILITA E VIABILITA IMPIEGHI ANNO 2011 ANNO 2012 ANNO 2013 Spesa corrente V.% sul Spesa corrente V.% sul Spesa corrente V.% sul Spesa per investimento totale Spesa per investimento totale Spesa per investimento totale Consolidata Di sviluppo Consolidata Di sviluppo Consolidata Di sviluppo Totale (a+b+c) spese Totale (a+b+c) spese Totale (a+b+c) spese Entità % su Entità % su Entità % su finali Entità % su Entità % su Entità % su finali Tit.I Entità % su Entità % su Entità % su finali Tit.I (a) tot. (b) tot. (c) tot. Tit.I e II (a) tot. (b) tot. (c) tot. e II (a) tot. (b) tot. (c) tot. e IITITOLO I e II 5.969.160,00 49,23% 0,00 0,00% 6.155.000,00 50,77% 12.124.160,00 5,81% 6.029.960,00 62,04% 0,00 0,00% 3.690.000,00 37,96% 9.719.960,00 6,68% 5.978.790,00 100,00% 0,00 0,00% 0,00 0,00% 5.978.790,00 4,40%
  • Related Search
    We Need Your Support
    Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

    Thanks to everyone for your continued support.

    No, Thanks