La guida alla Super League 1 2019-2020

38 pages
0 views
of 38
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Share
Description
LA GUIDA aLLA SUPER LEAGUE 1 2019-2020 Caccia ai campioni del paokIDEATO E CREATO NELL’AGOSTO 2019 DA ENZO NAVARRA CON LA COLLABORAZIONE DI…
Transcript
LA GUIDA aLLA SUPER LEAGUE 1 2019-2020 Caccia ai campioni del paokIDEATO E CREATO NELL’AGOSTO 2019 DA ENZO NAVARRA CON LA COLLABORAZIONE DI PAOLO SANTARELLI IL CALCIO GRECO TUTTE LE ROSE SONO AGGIORNATE AL 24 AGOSTO 2019. IL MERCATO IN ENTRATA IN GRECIA CHIUDE IL 31 AGOSTO E PER GLI SVINCOLATI IL 13 SETTEMBRE.Indice 2 3 4 5 6-7 8-9 10-11 12-13 14-15 16-17 18-19 20-21 22-23 24-25 26-27 28-29 30-31 32-33Come ci siamo lasciati? Il nuovo format Il calendario - La mappa Albo d’oro AEK Aris Atromitos Asteras Tripolis Lamia Larissa Ofi Olympiakos Panathinaikos Panetolikos Panionios PAOK Volos Xanthi34 35 36Il format della Coppa di Grecia Albo d’oro Sitografia1Come ci siamo lasciati?Il PAOK che conquista il suo terzo campionato, da imbattuto. Un’impresa epocale per una squadra che non vinceva il titolo dal lontano 1985. Riuscirà a ripetersi oppure squadre come l’Olympiakos scriveranno il proprio nome nell’albo d’oro della Super League 1? Nelle prossime pagine proveremo a farvi avvicinare a questo strano e, a suo modo, straordinario mondo che è il campionato greco, analizzando le 14 contendenti al titolo con i nuovi regolamenti in vigore da questa stagione, il calendario, la mappa e l’albo d’oro. Per ogni squadra ci sarà la rosa completa, la storia della società, le novità, l’avventura nella scorsa stagione, gli obiettivi, lo stadio e qualche consiglio su chi prendere nella prima edizione della Fantasy League, patrocinata dalla Super League sulla piattaforma Real Manager. In seguito, troverete anche un’analisi del nuovo formato del Kypello Elladas (che chiameremo per comodità Coppa di Grecia), in cui il campione in carica è, da ormai tre anni, il PAOK. Non ci resta che augurarvi καλή ανάγνωση! (Buona lettura!)2IL NUOVO FORMATLa Super League 1 2019-2020 presenta 14 squadre, due in meno rispetto alla scorsa stagione, con la 1° giornata della regular season che partirà il 24 agosto e l’ultima giornata (la 26°) il 1° marzo. Si svolgeranno playoff e playout, con le squadre che si porteranno nella post season i punti ottenuti nella 26 giornate. Per decretare il vincitore del campionato e i pass europei, si giocheranno i playoff andata/ritorno dal 1° al 6° della regular season. Queste 10 partite si giocheranno dal 7 marzo al 17 maggio. Le squadre dal 7° al 14° posto si giocheranno i playout solo andata che partiranno dal 14 marzo al 10 maggio: la 13° classificata si giocherà lo spareggio contro la 2° della Super League 2 (sistema adottato dalla scorsa stagione, ma ancora deve ottenere il permesso definitivo per quest’anno), mentre la 14° retrocede direttamente. Sarà una stagione storica per due motivi: è il 60° campionato di A’ Ethniki/Super League a girone unico, con pallone celebrativo della Molten, e sarà la prima annata in cui entrerà in scena il Video Assistant Referee, con l’appalto vinto da MEDIALUSO-INDIGITAL lo scorso gennaio, dopo trattative durate mesi.3IL CALENDARIO TRASFERTA CASAA E KAEK ATENE ARIS ASTERAS ATROMITOS LAMIA LARISSA OFI CRETA OLYMPIAKOS PANATHINAIKOS PANETOLIKOS PANIONIOS PAOK VOLOS XANTHI24° 2° 22° 16° 6° 12° 8° 10° 4° 26° 18° 20° 14°A R IA S TA T RL A ML A RO F IO L YP A OP A EP A IP A KV O LX A N11°15° 10°9° 26° 4°3° 12° 8° 15°19° 5° 13° 1° 23°25° 1° 18° 11° 13° 9°21° 6° 14° 23° 18° 2° 20°23° 3° 25° 7° 1° 21° 15° 17°17° 8° 22° 5° 6° 20° 3° 26° 24°13° 22° 20° 8° 4° 16° 6° 24° 18° 25°5° 17° 6° 3° 20° 24° 10° 12° 22° 14° 15°7° 15° 11° 19° 9° 12° 17° 3° 26° 23° 1° 21°1° 20° 16° 25° 11° 4° 8° 22° 6° 2° 23° 13° 18°23° 13° 25° 18° 14° 19° 16° 21° 9° 4° 2° 7°17° 21° 26° 5° 1° 12° 9° 7° 19° 24° 3°2° 14° 24° 10° 20° 18° 21° 16° 6° 12°10° 26° 5° 14° 19° 17° 7° 22° 24°22° 15° 8° 7° 3° 11° 25° 17°7° 2° 16° 19° 23° 4° 21°4° 13° 11° 25° 16° 9°LA MAPPA411° 5° 9° 13° 19°12° 1° 10° 15°2° 14° 10°8° 26°5°albo d’oro 1928: Aris (1) 1930: Panathinaikos (1) 1931: Olympiakos (1) 1932: Aris (2) 1933: Olympiakos (2) 1934: Olympiakos (3) 1936: Olympiakos (4) 1937: Olympiakos (5) 1938: Olympiakos (6) 1939: AEK (1) 1940: AEK (2) 1946: Aris (3) 1947: Olympiakos (7) 1948: Olympiakos (8) 1949: Panathinaikos (2) 1951: Olympiakos (9) 1953: Panathinaikos (3) 1954: Olympiakos (10) 1955: Olympiakos (11) 1956: Olympiakos (12) 1957: Olympiakos (13) 1958: Olympiakos (14) 1959: Olympiakos (15) 1960: Panathinaikos (4) 1961: Panathinaikos (5) 1962: Panathinaikos (6) 1963: AEK (3) 1964: Panathinaikos (7) 1965: Panathinaikos (8) 1966: Olympiakos (16) 1967: Olympiakos (17) 1968: AEK (4) 1969: Panathinaikos (9) 1970: Panathinaikos (10) 1971: AEK (5) 1972: Panathinaikos (11) 1973: Olympiakos (18) 1974: Olympiakos (19) 1975: Olympiakos (20) 1976: PAOK (1) 1977: Panathinaikos (12) 1978: AEK (6)1979: AEK (7) 1980: Olympiakos (21) 1981: Olympiakos (22) 1982: Olympiakos (23) 1983: Olympiakos (24) 1984: Panathinaikos (13) 1985: PAOK (2) 1986: Panathinaikos (14) 1987: Olympiakos (25) 1988: Larissa (1) 1989: AEK (8) 1990: Panathinaikos (15) 1991: Panathinaikos (16) 1992: AEK (9) 1993: AEK (10) 1994: AEK (11) 1995: Panathinaikos (17) 1996: Panathinaikos (18) 1997: Olympiakos (26) 1998: Olympiakos (27) 1999: Olympiakos (28) 2000: Olympiakos (29) 2001: Olympiakos (30) 2002: Olympiakos (31) 2003: Olympiakos (32) 2004: Panathinaikos (19) 2005: Olympiakos (33) 2006: Olympiakos (34) 2007: Olympiakos (35) 2008: Olympiakos (36) 2009: Olympiakos (37) 2010: Panathinaikos (20) 2011: Olympiakos (38) 2012: Olympiakos (39) 2013: Olympiakos (40) 2014: Olympiakos (41) 2015: Olympiakos (42) 2016: Olympiakos (43) 2017: Olympiakos (44) 2018: AEK (12) 2019: PAOK (3) 2020: ???5Classifica OLYMPIAKOS 44 PANATHINAIKOS 20 AEK ATENE 12 ARIS 3 Paok 3 larissa 1 La vittoria del PAOK ha permesso alla squadra di Salonicco di raggiungere i cugini dell’Aris fermi a 3 dal 1946, addirittura durante la guerra civile post Seconda guerra mondiale. L’Olympiakos non vince il campionato da ben due stagioni, impensabile solo pochi anni fa, col dominio spezzato dalle due cugine dell’Asia Minore: prima l’AEK di Manolo Jiménez nel 2018 e poi il trionfo del PAOK lo scorso maggio.AEK data di nascita: 13 aprile 1924 PALMARES: 12 CAMPIONATI, 15 COPPE 3° posto nella super league 2018-2019 LA ROSALA STORIAPORTIERI #1 Vasilis BARKAS [30/05/1994] #16 Panagiotis TSINTOTAS [04/07/1993] #30 Giorgos ATHANASIADIS [07/04/1993 dall’Asteras Tripolis]DIFENSORI #2 Michalis BAKAKIS #3 Hélder LOPES #4 Marios OIKONOMOU #15 Uroš ĆOSIĆ #19 Dmytro CHYGRYNSKIY #21 Ognjen VRANJEŠ #23 Niklas HULT #24 Stratos SVARNAS #27 PAULINHO #31 Kostas STAMOULIS[18/03/1991] [04/01/1989] [06/10/1992] [24/10/1992] [07/11/1986] [24/10/1989 in prestito dall’Anderlecht] [13/02/1990] [11/11/1997] [13/07/1991 dal Chaves] [29/10/2000]CENTROCAMPISTI #6 Nenad KRSTIČIĆ [03/07/1990] #8 André SIMÕES [16/12/1989] #12 Francisco GERALDES [18/04/1995 in prestito dallo Sp. Lisbona] #20 Petros MANTALOS [31/08/1991] #22 David SIMÃO [15/09/1990 dall’Antwerp] #25 Kostas GALANOPOULOS [28/12/1997] #39 Erik MORÁN [25/05/1991] #44 Anel ŠABANADŽOVIĆ [24/05/1999, tornato dal Željezničar] #51 Giannis SARDELIS [03/11/2000] #70 Giannis-Foivos BOTOS [20/12/2000]ATTACCANTI #5 Nélson OLIVEIRA #7 Daniele VERDE #9 Giorgos GIAKOUMAKIS #10 Marko LIVAJA #11 Miloš DELETIĆ #14 Christos ALBANIS #17 Viktor KLONARIDISLa società è legata al comune di Nea Filadelfeia (sobborgo a nord di Atene) dove era costruito lo storico stadio “Nikos Goumas”, demolito nel 2003, sulle cui ceneri è in costruzione il nuovo impianto, con l’inaugurazione prevista per la prossima stagione. Il suo nome, “Αγιά Σοφιά” (Santa Sofia) riconduce chiaramente alle origini di questa squadra legate a Costantinopoli. Dopo i successi tra gli anni ’60 e gli anni ’90, nella primavera del 2013 l’AEK ha conosciuto contemporaneamente la retrocessione sul campo e il fallimento societario. Ripartita dai campi della Γ’ Εθνική (Serie C), la società giallonera in due anni è risalita subito in Super League, conquistando subito una Coppa di Grecia nel 2017. L’anno dopo è arrivato il 13° campionato, ben 24 anni dopo l’ultimo trionfo: troppo per una squadra blasonata come questa.[08/08/1991 dal Norwich] [20/06/1996 dalla Roma] [09/12/1994] [26/08/1993] [14/10/1993 dal Larissa] [05/11/1994] [28/07/1992]ALLENATORE Miguel CARDOSOLa guerra greco-turca (1919-1922) è stata sanguinosa e tanti greci sono dovuti partire da casa loro, Costantinopoli, per approdare in Attica. Lì, nell’aprile 1924, un gruppo di rifugiati fonda la società Αθλητική Ένωσις Κωνσταντινουπόλεως (Unione sportiva di Costantinopoli) che comprende le sezioni del calcio, della pallacanestro e dell’atletica leggera. I colori sociali sono il giallo, legato alla speranza dopo la catasfrofe dell’Asia Minore, e il nero, per il dolore sofferto da quella generazione che si è dovuta spostare in massa nei centri urbani dell’Attica, con l’aquila bifronte della dinastia dei Paleologi, l’ultima bizantina.[28/05/1972, nuovo]6LE NOVITÀ Salutato per la terza volta Manolo Jiménez, il patron Dimitris Melissanidis si è affidato al portoghese Miguel Cardoso, artefice del quinto posto del Rio Ave nella stagione 2017-2018 e vice di Fonseca allo Shakhtar Donetsk. È tornato il carismatico Vranješ, uno dei leader difensivi dell’anno della vittoria del campionato, mentre l’attacco si è rinnovato: al posto di Ponce e Boyé sono arrivati Deletić dal Larissa, Daniele Verde dalla Roma, e soprattutto la punta centrale Nélson Oliveira, connazionale del nuovo tecnico acquistato dal Norwich.COME CI SIAMO LASCIATI?FANTASY LEAGUE TIPSLa scorsa stagione non è stata tra le più positive. Da campione in carica, l’AEK ha deluso le aspettative, con un girone di andata col freno a mano tirato (all’11° giornata era addirittura al settimo posto) e un girone di Champions terminato a quota zero contro Ajax, Bayern e Benfica. In Coppa, per la terza volta di fila, il PAOK ha battuto i gialloneri, rimasti a mani vuote.L’AEK ha tra i giocatori che costano di più, come Livaja, Mantalos e Oliveira, tutti a 1.5 mln. Una quotazione più economica è quella di Verde (1.2 mln) su cui si può provare a puntare. Paulinho e Bakakis a 700k sono molto interessanti: economici e possono nascondere qualche bonus.L’OBIETTIVO Migliorarsi, conquistando magari l’agognata Coppa e impensierire il secondo posto in campionato che porta alle qualificazioni in Champions League, in vista anche dell’inaugurazione del nuovo stadio previsto per l’anno prossimo. I nodi cruciali riguarderanno l’integrità dei centrali difensivi, visti i continui problemi fisici dell’esperto Chygrynskiy, ma anche come si adatterà l’intero parco attaccanti al campionato greco. Per quanto riguarda Cardoso, la piazza AEK è sempre stata difficile per gli allenatori, vedi Ouzounidis l’anno scorso: bisognerà trasmettere la propria mentalità di gioco e ottenere risultati subito. Non sarà semplice.STADIO OLIMPICO DI ATENE Sede dell’AEK dall’autunno del 2004, dopo la demolizione del “Nikos Goumas” di Nea Filadelfeia” è lo stadio più capiente in Grecia con i suoi 68069 posti a sedere. Sarà l’ultima stagione in cui giocherà in questo stadio, prima dell’apertura del nuovo impianto a Nea Filadelfeia. Inaugurato nel 1982, ha ospitato due finali di Champions League (nel 1994 e nel 2007), con altrettante vittorie del Milan, e numerosi meeting di atletica. In occasione dei Giochi Olimpici del 2004, è stata aggiunta l’imponente copertura sugli spalti ad opera dell’architetto spagnolo Santiago Calatrava.7ARIS DATA DI NASCITA: 25 MARZO 1914 PALMARES: 3 CAMPIONATI, 1 COPPA 5° posto nella super league 2018-2019 LA ROSALA STORIAPORTIERI #1 Fabian ECHMANN #23 Julián CUESTAL’Aris Salonicco viene creato nel marzo 1914. È stata la prima società fondata dopo la liberazione di Salonicco nel 1912 e per sottolineare questo, i fondatori hanno scelto proprio il 25 marzo, festa nazionale che segna l’inizio della Rivoluzione greca contro gli Ottomani.[28/08/1998 dallo Sturm Graz] [28/03/1991]DIFENSORI #3 Hugo SOUSA #5 Giorgos DELIZISIS #21 Daniel SUNDGREN #22 Dim. KONSTANTINIDIS #27 Manolis TZANAKAKIS #40 Petros BAGALIANIS #44 Fran VÉLEZ #69 Mihály KORHUT #92 Lindsay ROSE[04/06/1992] [01/12/1987] [22/11/1990 dall’AIK Stoccolma] [02/06/1994] [30/04/1992] [06/02/2001] [23/06/1991] [01/12/1988] [08/02/1992 dal Lorient]Vince il primo campionato greco della storia nella stagione 1927-1928 superando nella fase finale l’Atromitos e l’Ethikos. Nel 1932, con 22 punti, vince il suo secondo campionato davanti al Panathinaikos (battuto 7-0). Nello stesso anno perde la finale della prima Coppa di Grecia contro l’AEK per 53, fallendo il primo double. Il campionato vinto nel 1946 sarà l’ultimo della propria storia.CENTROCAMPISTI #6 Migjen BASHA #7 Nicolas DIGUINY #8 Lerin DUARTE #17 Bruno GAMA #18 Nicolás MARTÍNEZ #19 Martín TONSO #26 Javier MATILLA #28 Giannis FETFATZIDIS #38 Petros BAKOUTSIS #88 Lucas SASHA[05/01/1987] [31/05/1988] [11/08/1990 dall’Heracles] [15/11/1987] [25/09/1987] [19/10/1989] [01/01/1988] [21/12/1990] [29/06/2001] [01/03/1990 dal Ludogorets]Il 28 giugno 1970 conquista la sua prima Coppa di Grecia contro il PAOK in una partita storica: prima partita in diretta televisiva e prima finale con squadre fuori dall’Attica. Tra gli anni ’80 e ‘90, l’Aris delude sempre in campionato, in contrapposizione all’impero formato dall’Aris di Galis e Giannakis nel basket.ATTACCANTI #9 Hamza YOUNES #10 Daniel LARSSON #11 Brown IDEYE[16/04/1986] [25/01/1987] [10/10/1988, svincolato]Il declino arriva con le prime retrocessioni nel 1997 e nel 2005 tra problemi societari e finanziari. Nel 2010, arriva in finale di Coppa con Cuper in panchina, perdendo per 1-0 dal Panathinaikos. Nel 2014 retrocede sul campo e, per cancellare i debiti, si autodeclassa nella Serie C greca: la risalita è molto lenta (due stagioni in C e due in Football Legaue) e nel 2018-2019 torna finalmente a giocare in Super League.ALLENATORE Savvas PANTELIDIS[07/04/1965, confermato]8LE NOVITÀ L’entusiasmo per la sua accoglienza, per quanto fatto vedere in Grecia, è ampiamente giustificato. La punta nigeriana Brown Ideye è tornato nel campionato ellenico dopo aver fatto faville con la maglia dell’Olympiakos per due stagioni dal 2015 al 2017: resta da vedere come si ambienterà dopo sei mesi di inattività. I nomi in entrata non sono tanti, ma sono importanti: Echmann in porta, Sundgren e Rose in difesa, Duarte e Sasha a metà campo completano un organico ben assortito in tutti i settori.COME CI SIAMO LASCIATI?FANTASY LEAGUE TIPSRitorno in grande stile in Super League nella scorsa stagione per l’Aris, dopo anni di assenza nei bassifondi delle categorie inferiori. Il 5° posto centrato, con conseguente pass per le qualificazioni in Europa League, è stato un ottimo risultato per essere pur sempre una neopromossa. Fondamentale l’apporto di Pantelidis, che si è guadagnato la conferma in panchina.Il mercato dell’Aris ci permette di avere di scorgere giocatori ideali per questo gioco. In difesa, Sundgren (700k) è tra i più popolari del campionato per il suo costo contenuto e perché sarà titolare. Ideye (1.5 mln) è per chi vuole basare l’attacco su di lui. Attenzione a Matilla (850k).L’OBIETTIVO Il processo di crescita dell’Aris sembra evidente dai movimenti di mercato. Poche entrate, atte a puntellare una rosa già ben coesa dalla scorsa stagione, in cui gli obiettivi, essendo anche il primo anno in Super League dopo una lunga assenza, erano altri. In questa stagione, complice anche quanto fatto vedere in Europa con l’impresa sfiorata contro il Molde, l’atteggiamento dell’Aris verso il campionato sarà molto più deciso. L’ingaggio di una macchina da gol come Brown Ideye, che conosce molto bene il campionato greco, è la dichiarazione di guerra verso la nuova Super League 1. L’obiettivo sarà di rientrare nei playoff 1°-6° e migliorarsi: centrare il pass europeo, magari al quarto posto.STADIO CHARILAOU “KLEANTHIS VIKELIDIS” Charilaou per il nome del quartiere sudest di Salonicco, mentre dal 2004 è dedicato alla vecchia gloria giallonera Kleanthis Vikelidis. Inaugurato il 4 novembre 1951 e inizialmente da 10 mila posti, nel maggio 1969 viene applicato il campo in erba naturale e solo nel 1993 fanno la loro apparizione i riflettori. Ha ospitato gare del torneo di calcio delle Olimpiadi e attualmente può ospitare 22800 spettatori. La copertura è presente solo sulla tribuna ovest ed è stata costruita nel 1972. È uno dei campi tradizionalmente più difficili da espugnare.9asteras tripolis data di nascita: 26 marzo 1931 1 serie b, finalista di coppa nel 2013 11° posto nella super league 2018-2019 LA ROSA*LA STORIAPORTIERI #1 Nikos PAPADOPOULOS #93 Neofytos MICHAIL #99 Antonis TSIFTSIS[11/04/1990] [16/12/1993 in prestito dall’APOEL Nicosia] [21/07/1999]DIFENSORI #3 Christos TASOULIS #4 Triantafyllos PASALIDIS #15 Daniel SUÁREZ #22 Konst. PANAGIOTOU #27 Giannis KOTSIRAS #33 Ángel ORTEGA #34 Patricio MATRICARDI #37 Valentinos VLACHOS #42 Giorgos ANTZOULAS #67 Giorgos ZISIS #69 Oluwatobiloba ALAGBE #77 Giorg. KYRIAKOPOULOS[03/05/1991] [19/07/1996] [05/07/1990 dal Górnik Zabrze] [11/02/1997 dal Panargiakos] [16/12/1992] [15/05/1991] [07/01/1994] [14/02/1992] [04/02/2000, tornato dalla Fiorentina] [23/04/1999 tornato dall’Eginiakos] [24/04/2000] [05/02/1996]CENTROCAMPISTI #5 Eneko CAPILLA [13/06/1995 dalla Real Sociedad] #6 José Luis VALIENTE [18/05/1991] #7 Marc FERNÁNDEZ [29/04/1990] #8 Borja FERNÁNDEZ [16/08/1995 dal Miedz Legnica] #14 Franco BELLOCQ [15/10/1993] #16 Lucas SALAS [28/09/1994] #17 Matias IGLESIAS [18/04/1985] #24 Giorg. KANELLOPOULOS [29/01/2000] #40 SITO [18/11/1996 dal Valencia Mestalla]ATTACCANTI #9 Tasos DOUVIKAS #10 Luis FERNÁNDEZ #11 Francesc REGIS #23 Adrián RIERA #30 Jeronimo BARRALES #31 Alexandros TEREZIOU #97 Sudais ALI BABA[02/08/1999] [23/09/1993 dal Murcia] [30/09/1996 dall’Eibar] [19/04/1996 dal Villarreal B] [28/01/1986 dal Lamia] [01/03/2000] [25/08/2000]ALLENATORE Borja JIMÉNEZ[21/01/1985, nuovo]*Inoltre, sono presenti in rosa: P #95 Vaggelis KARACHALIOS [2003], D #39 Ilias CHRISTOPOULOS [2003], D #43 Alexandros KARDARIS [2000], D #45 Giannis CHRISTOPOULOS [2000], D #44 Konstantinos ZORBAS [2001] C #32 Manolis DINE [2000]., C #29 Kyriakos GLEZOS [2000], C #92 Athanasios MICHOPOULOS [2002].10La società Asteras Tripolis nasce nel 1931 nella zona della stazione ferroviaria di Tripoli, solo che l’anno dopo venne subito sciolta, salvo rinascere nel 1938, anno in cui entra nei ranghi del calcio del Peloponneso. Alla fine degli anni ’50, l’Asteras comincia a vincere campionati a ripetizione, arrivando a partecipare alla prima edizione della Β’ Εθνική (Serie B) nella stagione 1962-1963. Nell’estate del 1963, l’Asteras opera una fusione con l’Aris-Atromitos, formando l’Αθλητικός Όμιλος Τριπόλεως (Società Sportiva di Tripoli) che si è sciolta nel 1968. Dal 1978 è cominciata la nuova storia dell’Asteras, che ha vinto 8 campionati e tre coppe della regione dell’Arkadia. Eccetto nel 1989 e nel 1991 in cui ha militato in Δ’ Εθνική (Serie D), ha sempre giocato nelle categorie locali dilettantistiche. Dal 2004 parte l’entusiasmante ascesa con quattro promozioni consecutive: Serie D, Serie C, Serie B e, nel maggio 2007, la promozione in Super League. Nel 2011 era anche retrocesso sul campo, ma la squalifica e conseguente retrocessione dell’Iraklis ha permesso ai gialloblù di salvarsi e di proseguire la propria avventura nella massima serie greca. La storia recente dell’Asteras Tripolis è da incorniciare, raggiungendo vette storiche per la società. Il culmine arriva nella stagione 2012-2013, col terzo posto nella regular season e la finale di Coppa di Grecia contro l’Olympiakos, e soprattutto nel 2014-2015, in cui arriva a giocarsi per la prima volta nella propria storia la fase a gironi di Europa League contro Beşiktaş, Tottenham e Partizan Belgrado.LE NOVITÀ Prima di tutto, partiamo dalla panchina col nuovo tecnico Borja Jiménez che prende il posto di Giorgos Paraschos. Spagnolo classe ’85, amante del 4-2-3-1, è alla sua prima esperienza fuori dai confini iberici. Il mercato è molto ispanofon
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks