Ortodonzia: Un nuovo allineatore dentale per un nuovo sorriso invisibile.

5 pages
58 views
of 5
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Share
Description
SPECIALE MATERNITÀ Anno 7 | Mensile N° 2 | Febbraio 2012Angelina JolieE SARANNO SETTE! CoppiaL’amore dopo i 60 anniFigliCosa accade nel primo anno di…
Transcript
SPECIALE MATERNITÀ Anno 7 | Mensile N° 2 | Febbraio 2012Angelina JolieE SARANNO SETTE! CoppiaL’amore dopo i 60 anniFigliCosa accade nel primo anno di vitaAlimentazione Guerra al colesteroloStili di vita Via il traffico, via lo stressOrtodonziawww.agendasalute.comUn nuovo allineatore dentale per un nuovo sorriso Curarsi sì ma con esigenze ben precise, invisibilità e discrezione sono le parole “magiche”. Anche il made in Italy porta il suo contributo per aiutare a far sorridere sempre più persone a cura di Alessia Gabrielli con la collaborazione della dottoressa Viviana Picchio96Ortodonziawww.agendasalute.comL’allineamento non perfetto dei denti risulta esteticamente poco gradevole, non solo può anche determinare una malocclusione cui conseguono problematiche sulla postura e sulle articolazioni. Negli ultimi anni, quindi, si è fatta sempre più insistente la richiesta di trattamenti ortodontici per risolvere queste situazioni, ma contemporaneamente si assiste a un rifiuto quasi totale delle metodiche a mezzo di attacchi e fili metallici. Ma quale può essere allora l’alternativa? Incontriamo la Dottoressa Viviana Picchio per avere chiarimenti in merito.Ortodonzia tradizionale e Ortodonzia invisibileDottoressa Picchio, quali sono le novità in merito ai nuovi trattamenti ortodontici cosiddetti estetici? L’estetica è sempre più una richiesta in tutti i campi, anche l’odontoiatria non è esente. Non ultimo l’ortodonzia, a qualunque età venga attuata presenta spesso da parte dei pazienti dei precisi “paletti” da rispettare: no problemi di visibilità, no problemi di rapporti sociali, no problemi di fonetica. Ecco quindi la necessità di trattamenti “invisibili”, cioè di allineatori trasparenti che risolvono tutte queste problematiche. Ma la novità più importante è rappresentata dalla possibilità di poter usufruire oggi di un sistema tutto italiano, un “made in Italy” che non togliendo nulla alla qualità, offre un prezzo più basso rispetto alla concorrenza, pertanto un numero maggiore di pazienti potrà usufruire di questo vantaggioso programma. ALL-IN, questo il nome, nasce da una scrupolosa e avanzata ricerca di Micerium che si avvale di un team di Ingegneri, Ortodonzisti e tecnici di laboratorio in grado di offrire la garanzia di un’altissima precisione. Da come presenta questo nuovo prodotto sembra molto entusiasta... Certo che sì, chi non lo sarebbe! C’è la possibilità di offrire a un numero maggiore di persone un trattamento ortodontico dinamico, preciso, funzionale a un prezzo contenuto che entusiasmerà tutte quelle persone che fino oggi avevano dovuto rinunciare ad avere un sorriso più accattivante nell’attesa di tempi migliori. Con questa soluzione posso accontentare molti più pazienti rispetto a un anno fa e donare sorrisi fa parte della mia professione...Per quali casi si può consigliare ALL-IN? Non ci sono grosse limitazioni a riguardo. La sistematica ALL-IN può essere impiegata per trattare malocclusioni dentali di grado lieve e moderato. È consigliato sicuramente per le recidive che spesso si verificano dopo precedenti trattamenti ortodontici, per risoluzione degli affollamenti o per riduzione di un diastema. Alla Lo studioStudio del caso con teleradiografia su paziente adolescenteOrtopantomografia richiesta per visionare nell’insieme il caso clinico97Ortodonziaterapia si possono abbinare anche i benefici, non secondari, correlati a un manufatto mobile come igiene dentale mantenuta, praticità ed estetica. La tecnica è comunque particolarmente indicata per pazienti adolescenti e adulti fortemente motivati.www.agendasalute.comL’ingombro è minimo, non ci sono fili metallici, ma allora lo spostamento come avviene? Gli allineatori trasparenti hanno nella loro composizione le caratteristiche intrinseche per determinare lo spostamento deiEsempio di allineatore trasparente per arcata superioreVisione occlusale di una mascherina stampata con termo-formatura98denti. Il primo allineatore si inserisce sui denti come un guanto avvolgendo tutti gli elementi dentali presenti in arcata. Il paziente avvertirà semplicemente una leggera pressione sui denti da riposizionare o sui denti dove si scaricano le forze. Quando questa sensazione termina, il movimento desiderato è avvenuto e la modifica è quindi in atto. Dopo due o tre settimane è indispensabile cambiare l’allineatore con quello successivo che a sua volta provocherà, a livello dei denti interessati, un’ulteriore lieve miglioramento per raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati nel trattamento. Come si procede quando il paziente decide di allineare i suoi denti con il sistema ALL-IN? Per prima cosa si procede a un esame clinico del paziente per valutare la fattibilità del caso da trattare. Dopo questo primo passo, si continua con la presa delle impronte e del morso (rapporto fra le arcate); necessarie sono le fotografie del volto e delle arcate oltre alle radiografie. Dopo appena due settimane, dal centro di produzione di ALL-INN vengono consegnatiOrtodonziawww.agendasalute.comgli allineatori invisibili insieme a un piano di trattamento virtuale definito “checkline” da visionare insieme al paziente. Poter vedere sullo schermo del computer l’effetto prodotto da ogni mascherina sui propri denti fino al raggiungimento dell’obiettivo finale, dà una carica in più per iniziare la terapia. L’entusiasmo già presente aumenta ancora e stimola positivamente il paziente che non vede l’ora di iniziare. Quanto tempo durano questi trattamenti? È ovvio che ogni caso è a sé stante, comunque volendo generalizzare si può dire che la durata di queste terapie ortodontiche è compresa fra i dodici e i diciotto mesi. Non escludo che nei casi meno complessi, possano essere sufficienti anche solo sei mesi. Alla base di tutto sta ovviamente anche la collaborazione del paziente che deve sistematicamente calzare le mascherine praticamente tutto il giorno eccetto che per mangiare e per lavarsi i denti e ovviamente in caso di situazione eccezionale.Allora, dottoressa Picchio, secondo lei la richiesta dell’ortodonzia invisibile non può che aumentare... Non vorrei sembrare troppo ottimista, ma il futuro per allineare i denti è “invisibile” e targato Italia. Come si fa a rinunciare a questo tipo di trattamento che presenta esclusivamente note positive? Un piccolo sacrificio e si torna a sorridere con più sicurezza e serenità! Il casoPrima del trattamentoDott.ssa Viviana Picchio Odontoiatra Nata ad Alessandria, ha conseguito la Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso l’Università degli studi di Genova. È dottore di ricerca in fisiologia ed esercita la libera professione a Pietra Ligure e Alberga (Sv). www.vivianapicchio.itDurante il trattamento con mascherine inseriteSoluzione del caso in visione occlusale Visione occlusale99
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks