Programma n. 11 - Per i quartieri e l’identità

8 pages
72 views
of 8
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Share
Description
1. 149 PROGRAMMA N. 11: PER I QUARTIERI E L’IDENTITA’ 2. 150 3. 151 PROGETTO 11.1: VALORIZZARE I BORGHI ED IL CENTRO STORICO OBIETTIVI PER IL TRIENNIO 2014-2016…
Transcript
  • 1. 149 PROGRAMMA N. 11: PER I QUARTIERI E L’IDENTITA’
  • 2. 150
  • 3. 151 PROGETTO 11.1: VALORIZZARE I BORGHI ED IL CENTRO STORICO OBIETTIVI PER IL TRIENNIO 2014-2016 Titolo obiettivo 1: Razionalizzazione dei servizi decentrati Indicatori: Descrizione Valore obiettivo (target) Valore al 31/12/2014 Approvazione di una ipotesi di ridistribuzione degli spazi dismessi nelle sedi anagrafiche circoscrizionali, a vantaggio delle associazioni che operano sul territorio ON ON (spazi assegnati all’Ambito) Condivisione con i consiglieri delegati di un’ipotesi di implementazione dei servizi resi dagli sportelli circoscrizionali ON ON Proposta di attivazione sperimentale del sistema della prenotazione, per almeno un servizio, in una ex circoscrizione ON ON Attività svolta nel 2014: È stata effettuata un’analisi da cui sono emerse le seguenti indicazioni: 1) non si rende necessario mettere a disposizione spazi ulteriori a favore delle Associazioni, stante il fatto che le esigenze delle predette possono essere positivamente evase con un più razionale utilizzo degli spazi già disponibili a tale scopo; 2) l’esigenza di spazi per la collocazione degli uffici dell’Agenzia Giovani –inizialmente prospettata-, è stata poi superata con l’individuazione di spazi più idonei nella sede degli uffici comunali di viale Ungheria; 3) l’esigenza dell’Ambito Udinese di spazi aggiuntivi/sostitutivi rispetto a quelli già in uso, in 2^ ed in 4^ circoscrizione, finalizzata a un miglioramento della qualità del servizio reso all’utenza, è stata invece confermata, ed è risultata tecnicamente fattibile e meritevole di accoglimento, così come la richiesta di attivazione di un punto di ascolto di “No alla SolitUdine” in 1^ circoscrizione. Disporre di nuovi/diversi spazi, da parte dell’Ambito, favorisce la stabilizzazione della formula organizzativa sperimentale avviata in estate (che prevede l'apertura al pubblico nella sola mattinata del mercoledì per attività di segretariato, e consente agli assistenti sociali di gestire, in tutti gli altri giorni, colloqui più approfonditi, su appuntamento) che ha riscontrato il gradimento sia degli utenti che degli operatori dell’Ambito stesso.
  • 4. 152 Disporre di un “presidio” in prima circoscrizione rappresenta un vantaggio per gli anziani, numerosi, che abitano in centro. È stata elaborata una proposta articolata concernente la modifica/implementazione dei servizi resi nelle sedi circoscrizionali che è stata poi sottoposta all’attenzione dell’Assessore al Decentramento e dei Consiglieri Delegati. La Giunta, con decisione n. 349 del 25/11/2014, ha autorizzato la sperimentazione della prenotazione delle richieste di carta-famiglia nella sede della ex 2^ circoscrizione. Titolo obiettivo 2: Iniziative nei quartieri Indicatori: Descrizione Valore obiettivo (target) Valore al 31/12/2014 N. calendari tematici stagionali 6 8 N. progetti 20 21 Aspetti di innovazione/ottimizzazione 26 28 Pubblico 15.000 31.150 Attività svolta nel 2014: Per l’anno in corso l’ufficio Animazione sul territorio ha posto l’accento su una progettazione di divulgazione culturale complessiva che permettesse la più ampia partecipazione dei cittadini. La programmazione è stata flessibile rispetto alle esigenze rilevate nei vari territori ottimizzandole in situazioni coordinate e non sporadiche che hanno sottolineato un significato trasversale, valorizzato in rassegne tematiche. In tale ottica la promozione delle rassegne ha permesso la fruizione da parte dei cittadini non rispetto al quartiere di residenza ma sulla base dei contenuti proposti. Le modalità comunicative si sono rivelate funzionali all’informazione complessiva e alle esigenze del pubblico. Si sono ricercate sinergie progettuali e organizzative con altri settori e diversi uffici con differenti esiti: con gli uffici della Cultura si è condiviso l’aspetto progettuale del teatro professionistico diffuso, si è collaborato concretamente a progetti promossi da Città Sane e Cultura e si sono concretizzate attività coprogettate con la Biblioteca Ragazzi.
  • 5. 153 PROGETTO 11.2 LABORATORI DI QUARTIERE OBIETTIVI PER IL TRIENNIO 2014-2016 Titolo obiettivo 1: Laboratori di quartiere Indicatori: Descrizione Valore obiettivo (target) Valore al 31/12/2014 Programmazione delle attività ON ON Attività svolta nel 2014: Nel periodo estivo si è sperimentata una nuova tipologia di iniziative per bambini e ragazzi, che andasse a integrare l’offerta di spettacoli teatrali e cinematografici con laboratori ad accesso gratuito. Questi hanno stimolato la partecipazione attiva sui temi della creatività artistica collegata alla dimensione della natura e della botanica, e ai temi delle sperimentazioni scientifiche fisiche e chimiche. Questi ultimi laboratori sono stati realizzati in collaborazione con il Sistema Bibliotecario Urbano, confermando il valore della sinergia tra uffici. Il riscontro è stato ottimo e particolarmente gradito alle famiglie che hanno fruito di una maggiore opportunità di coinvolgimento dedicato rimanendo in città. Nel corso degli anni è cresciuta la potenzialità delle biblioteche di quartiere che vogliono porsi sempre più come centri di promozione culturale a vantaggio delle comunità di riferimento, per tale motivo devono rapportarsi più strettamente con gli operatori dell'Ufficio di Animazione sul territorio e quindi con la variegata realtà delle associazioni culturali dei quartieri che negli operatori dell'Animazione hanno i propri referenti; al fine di armonizzare e razionalizzare le attività culturali nei quartieri. Il 28 ottobre è stato costituito il Tavolo di lavoro permanente sulla cultura nei quartieri del Comune di Udine, composto dagli operatori dell'animazione e della Biblioteca Civica, che vede responsabile il dirigente del Servizio Biblioteca Civica e dei Civici Musei e coinvolti il dirigente del Servizio Demografico, Decentramento e Politiche di Genere e il dirigente del Dipartimento Servizi alla Persona e alla Comunità. Il primo incontro del suddetto Tavolo ha riguardato l’elaborazione di un questionario da somministrare alle Associazioni culturali del territorio per un primo sondaggio del mondo associativo che gravita nei quartieri.
  • 6. 154 PROGETTO 11.3: UDIN CAPITÂL DAL FRIÛL OBIETTIVI PER IL TRIENNIO 2014-2016 Titolo obiettivo 1: Valorizzazione della lingua friulana Indicatori: Descrizione Valore obiettivo (target) Valore al 31/12/2014 Eventi pubblicizzati con modalità bilingue 5 5 Attività svolta nel 2014: Si segnala che è a regime la pubblicizzazione di eventi sul sito del Comune alla sezione gnovis, che completa - con l’utilizzo della lingua friulana - la diffusione di eventi, iniziative e manifestazioni di ambito locale. La rassegna è a cadenza mensile e quindi garantisce completezza e aggiornamento delle informazioni. Gnovis dà un contributo alla visibilità di attività aggregative, sportive, culturali, sociali e di promozione economica e turistica. Sul fronte della pubblicità e diffusione delle notizie, si segnala inoltre che continua la programmazione specifica di Radio Onde Furlane che fornisce informazioni quotidiane e settimanali sul calendario di manifestazioni del Comune di Udine e su altre notizie di rilievo, che si aggiunge alle dirette radiofoniche mirate a eventi significativi per la città, quali Vicino e Lontano, Far East, la Notte Bianca, Friuli Doc; proprio in occasione della ventesima edizione di quest’ultima manifestazione, sono state organizzate, anche in collaborazione con Arlef, varie iniziative dirette a un pubblico di adulti e bambini. Anche per l’inizio dell’attività della Casa delle Donne si è fatto ricorso alla pubblicizzazione attraverso la lingua friulana: una lunga diretta ha dato spazio ad interviste a rappresentanti dell’Amministrazione e delle associazioni che hanno contribuito alla sua apertura.
  • 7. 155 ATTIVITA’ ISTITUZIONALE SVOLTA NEL 2014: Decentramento Oltre ad essere stata svolta l’attività istituzionale di competenza (rilascio certificati, autentiche sottoscrizioni ecc.) da parte degli “sportelli del cittadino”, sono state introdotte una serie di misure atte a rendere omogenee le procedure adottate nelle singole sedi ex circoscrizionali, dal punto di vista amministrativo e contabile. Riguardo alla concessione in uso sale, nel 2014 sono state confermate le tariffe applicate nel 2013 e sono state razionalizzate ed ottimizzate le procedure amministrative ai fini del rilascio di dette concessioni, rivedendo ed implementando la casistica delle concessioni in funzione dei requisiti soggettivi dei richiedenti nonché delle tipologie di iniziative che essi prevedono di realizzare. A fine anno è stata inoltre approvata la nuova modulistica relativa alle concessioni in uso di sale e impianti circoscrizionali, i cui moduli sono stati sistematicamente utilizzati a decorrere dal 1/1/2015. È stato affrontato in modo sistematico il problema della sicurezza, sia per i fruitori delle sale stesse che per i dipendenti, prescrivendo determinati obblighi da osservare da parte del concessionario e si è provveduto a risolvere la problematica relativa all’eccessiva onerosità delle concessioni del Menossi, prevedendo due modalità operative che si integrano reciprocamente. Per l’omogeneizzazione delle modalità operative applicate, sotto il profilo contabile, nelle singole ex circoscrizioni è stata approvata la nuova procedura ed il relativo “modello prototipo”, vincolanti, per tutti gli operatori ed in tutte le ex circoscrizioni, a decorrere dal 1/1/2015 In data 23/09/14 la Giunta Comunale ha approvato lo schema di avviso pubblico completo del modulo di domanda per la concessione di contributi “ad hoc” anno 2014, destinati a favorire iniziative promosse dalle Associazioni del territorio. Friulano Particolarmente consolidata e collaudata è la collaborazione con la Biblioteca Civica e gli uffici della Cultura. Un’attività significativa si è verificata in occasione della Fieste de Patrie dal Friûl, con la realizzazione di un cartellone di eventi a partire dal 26 marzo e per tutto il mese di aprile del 2014: diverse occasioni di conoscenza e riflessione sul Friuli di oggi, sul suo profilo multilingue e multiculturale e sulle specificità linguistiche e culturali friulane. A seguire altre collaborazioni per il ciclo ormai consolidato dei “Dialoghi in Biblioteca”, in occasione della presentazione di pubblicazioni in lingua friulana e ancora con la Biblioteca ragazzi per iniziative a favore dei piccoli lettori dai 4 agli 8 anni.
  • 8. 156 SPESA PER PROGRAMMI - ANNO 2014 PREVISIONI INIZIALI PREVISIONI ATTUALI IMPEGNI MANDATI PROGRAMMA 11 1.037.600,00 1.037.900,00 1.024.902,03 820.153,70 TITOLO I SPESE CORRENTI 1.037.600,00 1.037.900,00 1.024.902,03 820.153,70 INTERVENTO 1 - PERSONALE 556.100,00 543.900,00 540.305,37 522.331,16 INTERVENTO 2 - ACQUISTO DI BENI DI CONSUMO E/O MATERIE PRIME - - - - INTERVENTO 3 - PRESTAZIONI SERVIZI 362.200,00 375.200,00 369.849,74 208.809,14 INTERVENTO 4 - UTILIZZO DI BENI DI TERZI 54.600,00 54.600,00 52.811,66 51.226,57 INTERVENTO 5 - TRASFERIMENTI 20.000,00 20.000,00 18.475,07 - INTERVENTO 6 - INTERESSI PASSIVI E ONERI FINANZIARI DIVERSI 7.500,00 7.500,00 7.449,16 7.449,16 INTERVENTO 7 - IMPOSTE E TASSE 37.200,00 36.700,00 36.011,03 30.337,67 INTERVENTO 8 - ONERI STRAORDINARI DELLA GESTIONE CORRENTE - - - - TITOLO II SPESE IN CONTO CAPITALE - - - - INTERVENTO 1 - ACQUISIZIONE DI BENI IMMOBILI - - - - INTERVENTO 5 - ACQUISIZIONE DI BENI MOBILI, MACCHINE ED ATTREZZATURE TECNICO SCIENTIFICHE - - - -
  • Related Search
    We Need Your Support
    Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

    Thanks to everyone for your continued support.

    No, Thanks