Relazione sulla gestione PDF

35 pages
0 views
of 35
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Share
Description
Relazione sulla gestione 2016 Indice 3 Lettera agli Azionisti 7 Organi sociali 0.1 Dati di sintesi del Gruppo A2A 10 Business Units 11 Aree geografiche di attività 12 Struttura del Gruppo 13 Principali
Transcript
Relazione sulla gestione 2016 Indice 3 Lettera agli Azionisti 7 Organi sociali 0.1 Dati di sintesi del Gruppo A2A 10 Business Units 11 Aree geografiche di attività 12 Struttura del Gruppo 13 Principali indicatori finanziari al 31 dicembre Azionariato 1 18 A2A S.p.A. in Borsa 20 Indicatori Alternativi di Performance (AIP) 0.2 Scenario e mercato 28 Quadro macroeconomico 32 Andamento del mercato energetico 0.3 Evoluzione della regolazione ed impatti sulle Business Units del Gruppo A2A 38 Business Unit Generazione e Trading 52 Business Unit Commerciale 59 Business Unit Ambiente 73 Business Unit Reti e Calore 89 Business Unit Estero 0.4 Risultati consolidati e andamento della gestione 94 Sintesi economica, patrimoniale e finanziaria 106 Eventi di rilievo nel corso dell esercizio 124 Eventi di rilievo successivi al 31 dicembre Evoluzione prevedibile della gestione 127 Proposta di destinazione del risultato dell esercizio al 31 dicembre 2016 e distribuzione del dividendo Indice 0.5 Analisi dei principali settori di attività 130 Sintesi dei risultati per settore di attività 132 Risultati per settore di attività 134 Business Unit Generazione e Trading 138 Business Unit Commerciale 141 Business Unit Ambiente 144 Business Unit Reti e Calore 148 Business Unit Estero 151 Altri Servizi e Corporate 0.6 Rischi e incertezze 156 Rischi e incertezze 0.7 Gestione responsabile della sostenibilità 178 Gestione responsabile della sostenibilità Altre informazioni 182 Altre informazioni Lettera agli Azionisti L anno 2016 registra risultati particolarmente positivi, coronando un biennio che ha visto eccellenti performance operative e finanziarie, in grado di superare le ambiziose previsioni del Piano Strategico che, nel 2015, aveva disegnato il percorso di riposizionamento e crescita del Gruppo. Un percorso impegnativo, nato dalla volontà di trasformare A2A in una multiutility moderna, capace di soddisfare i bisogni delle comunità servite, leader nella green economy, nelle reti intelligenti e nell efficienza energetica, un luogo di lavoro stimolante e meritocratico, un laboratorio di continue innovazioni, un azienda sensibile alle istanze ambientali e sociali, un interlocutore affidabile per tutti gli stakeholder, un interfaccia credibile per le istituzioni. 3 È quindi con soddisfazione e gratitudine verso tutte le persone impegnate nel concretizzare questo disegno che presentiamo i risultati operativi e finanziari raggiunti nel 2016, ancor più importanti in quanto conseguiti in condizioni di contesto in parte sfavorevoli ed a fronte di una competizione sempre più accentuata in tutte le aree di business e nei mercati di riferimento. Nel 2016 la crescita economica a livello mondiale (+3,1%) si è andata gradualmente rafforzando a partire dall estate, ma non si è tradotta in una solida ripresa. Se l economia degli Stati Uniti è cresciuta più del previsto, sembra ormai irreversibile il trend di riduzione della crescita del PIL in Cina, che ha registrato nel 2016 il valore più basso degli ultimi 25 anni (+6,7%). All interno dell area Euro, è la Germania a trainare la crescita (+1,9%), mentre l aumento del PIL del nostro paese nel 2016 si è attestato sullo 0,9%, grazie al recupero dei consumi interni. Per la prima volta dal 1959, l indice dei prezzi al consumo in Italia ha avuto una flessione (-0,1%). I prezzi sulla Borsa Elettrica italiana sono stati i più bassi registrati da quando è stata creata nel 2004, con una riduzione del PUN (Prezzo Unico Nazionale) Base load del 18,3% rispetto al 2015. Lettera agli Azionisti In questo scenario, A2A ha riportato risultati economici in crescita rispetto al precedente esercizio. Il risultato va considerato ancora più positivamente, se si considerano le rilevanti svalutazioni di attivo sostenute nel 2016 (312 milioni di euro), in particolare relative alla Centrale di Monfalcone (202 milioni di euro), ad alcuni impianti CCGT e avviamenti, a fronte di una sola rivalutazione, relativa alla Centrale di San Filippo del Mela. 4 I ricavi (5.093 milioni di euro) sono cresciuti di 172 milioni di euro (+3,5%) rispetto al precedente esercizio, al netto del contributo di LGH (pari a circa 194 milioni di euro) sono in linea con lo scorso anno. Il Margine Operativo Lordo (1.231 milioni di euro) è cresciuto di 183 milioni rispetto al 2015 (+17,5%), grazie agli incrementi registrati da tutte le Business Units. Generazione e Trading ha conseguito un Margine Operativo Lordo, pari a 404 milioni di euro, in crescita di 56 milioni di euro rispetto al 2015 (+16,1%), grazie all apporto del consolidamento di LGH e a proventi non ricorrenti, ma anche per effetto dell inversione di tendenza registrata sul mercato elettrico nazionale nell ultimo trimestre 2016, con il calo delle importazioni dagli impianti nucleari francesi fermi per manutenzione e la correlata crescita della domanda interna e dei prezzi. Ne ha beneficiato, in particolare, la marginalità dei CCGT, dopo anni di redditività negativa. In crescita rispetto al 2015 (+41,2%) anche i margini della Business Unit Commerciale (144 milioni di euro), in parte grazie all incremento delle componenti regolate dei costi di commercializzazione dell elettricità, in parte grazie allo sviluppo commerciale sul mercato libero ( clienti) in linea col piano strategico. Il Margine Operativo Lordo della Business Unit Ambiente è risultato pari a 240 milioni di euro, in crescita del 14,3% rispetto al Al netto del contributo di LGH e delle poste non ricorrenti, la crescita è dovuta all espansione nei servizi di raccolta, alla buona performance del segmento della termovalorizzazione ed all avvio dei conferimenti alla discarica di Giussago. La crescita (+12,5%) del Margine Operativo Lordo della Business Unit Reti e Calore (397 milioni di euro) è dovuta principalmente a partite non ricorrenti positive, al netto delle quali il margine avrebbe subito una flessione di circa 5 milioni di euro rispetto al 2015, in relazione alla riduzione di componenti regolate nella distribuzione di elettricità e gas e al ribasso dei prezzi di vendita del calore. Il Margine Operativo Lordo della Business Unit Estero, interamente attribuibile alla controllata EPCG, ha raggiunto i 69 milioni di euro, in crescita di 16 milioni di euro rispetto al precedente esercizio, grazie ad efficienze operative e alla crescita delle esportazioni. Il Gruppo ha conseguito nel 2016 un Risultato Operativo Netto di 456 milioni di euro, in aumento di 241 milioni di euro rispetto al precedente esercizio. Il Risultato d esercizio di pertinenza del Gruppo, dedotto il risultato di pertinenza di terzi azionisti, è risultato pari a 224 milioni di euro, in crescita rispetto ai 73 milioni di euro del La Posizione Finanziaria Netta si attesta su milioni di euro, in aumento di circa 239 milioni di euro rispetto al 31 dicembre La generazione di cassa positiva, per 230 milioni di eu- Lettera agli Azionisti ro, ha parzialmente compensato gli effetti dell acquisizione e del primo consolidamento di LGH (469 milioni di euro). Il rapporto PFN/Ebitda, al 31 dicembre 2016, migliora da 2,76x a 2,55x. Gli investimenti, pari a 386 milioni di euro sono aumentati (+12%) rispetto al 2015, soprattutto nelle Business Units Ambiente e Reti e Calore. Sono stati distribuiti dividendi per 126 milioni di euro, con un incremento dell 11% rispetto al precedente esercizio. Nell ottica della semplificazione della struttura societaria, A2A S.p.A. ha costituito Unareti S.p.A., una società unica per la distribuzione di elettricità e gas, operativa dal 1 aprile 2016, che ha più di dipendenti e un fatturato di 600 milioni di euro. Il nuovo assetto produrrà effetti positivi sui costi operativi e sulla capacità di investimento, insieme ad una maggior facilità di sviluppo del business, sia in termini di gare del gas che di possibili acquisizioni. Nell agosto 2016, sulla base del contratto di partnership industriale sottoscritto a marzo da A2A con AEM Cremona, ASM Pavia, ASTEM Lodi, Cogeme e SCS Crema, soci di Linea Group Holding, si è avviata la concreta attuazione del modello di Multiutility dei Territori, che punta a far nascere un operatore integrato sul territorio lombardo. LGH è la seconda multiutility lombarda, dopo A2A, con 550 milioni di euro di ricavi nel 2015 ed è attiva soprattutto nei servizi ambientali, nella distribuzione e vendita di gas ed elettricità. E proseguito il piano di sviluppo della Business Unit Ambiente con alcune significative operazioni, che ampliano e diversificano il perimetro operativo, attraverso l acquisizione di: LA BI.CO. DUE S.r.l. (64%), attiva nei servizi di igiene urbana in provincia di Brescia; RI.ECO-RESMAL (100%), operativa nella raccolta, selezione e recupero di rifiuti speciali non pericolosi, con 5 impianti produttivi nell hinterland milanese; il ramo di azienda della società Sanitaria Group S.r.l., dedicato ad un impianto di compostaggio localizzato a Bedizzole (BS). Sempre nell ottica dello sviluppo e dell arricchimento di competenze tecnologiche, a ottobre, A2A Calore & Servizi S.r.l., EsCO (Energy Service Company) certificata del Gruppo, ha acquisito il 75% del pacchetto azionario di Consul System S.p.A., la principale EsCO indipendente italiana. L operazione permetterà di creare sinergie operative e offrire nuovi prodotti e servizi ai clienti di entrambe le società. Rispetto alla Business Unit Estero, va ricordato che, nel 2016, A2A e il Governo Montenegrino hanno siglato i nuovi Patti Parasociali, che prevedono il mantenimento degli attuali diritti di gestione di A2A in EPCG e la possibilità per A2A S.p.A. di esercitare entro il 30 settembre 2017 una opzione di vendita dell intera quota azionaria allo Stato Montenegrino per 250 milioni di euro. 5 Proseguendo il percorso avviato nel 2015, il Consiglio di Amministrazione di A2A ha approvato, in aprile, il Piano Strategico , confermando o migliorando tutti gli obiettivi industriali già definiti in precedenza, definendo la nuova priorità strategica, non più nella ristrutturazione del comparto termoelettrico (già realizzata nel biennio ), bensì nel rilancio delle aree ambiente, reti e servizi energetici, attraverso una ulteriore accelerazione degli investimenti. Lettera agli Azionisti La realizzazione del nuovo Piano contribuirà a ridefinire significativamente il portafoglio di asset industriali, consentendo ad A2A di cogliere in modo ancora più efficace le crescenti opportunità del mercato e di proporre su scala industriale alcuni dei progetti, già avviati in fase sperimentale, nei campi dell innovazione, della digitalizzazione e dell efficienza energetica. Nel quinquennio sono previsti investimenti complessivi pari a circa 2,75 miliardi di euro, con un incremento di 500 milioni di euro rispetto al precedente Piano quinquennale. Quasi l 80% degli investimenti riguarderà reti e ambiente. Nel 2021 si punta a raggiungere un Margine Operativo Lordo di 1,38 miliardi di euro e un utile netto di 0,47 miliardi di euro, riducendo la Posizione Finanziaria Netta di 0,6 miliardi di euro. 6 Sono stati inoltre confermati gli obiettivi del Piano di Sostenibilità approvato lo scorso anno, a valle della definizione della Politica di Sostenibilità, che vede A2A impegnata nel raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell ONU al 2030 per migliorare la qualità della vita delle persone con un ruolo di primo piano nella creazione di un economia circolare, low carbon e basata su reti e servizi smart. Tra gli obiettivi delle 4 aree di intervento ricordiamo: nell economia circolare il raggiungimento del 99% di rifiuti urbani raccolti avviati a recupero di materia o energia, il 67% di media di raccolta differenziata nei comuni serviti e l 80% dell incidenza della capacità di recupero di materia negli impianti del Gruppo sui rifiuti urbani raccolti; nel percorso verso la decarbonizzazione la riduzione del 10% dell intensità carbonica della generazione elettrica (CO 2 /KWh) rispetto ai livelli medi del periodo ; l evitare tonnellate all anno di emissioni di CO 2 grazie al teleriscaldamento e l incremento del 100% della vendita di energia verde (rinnovabile) al segmento mass market (rispetto al 2015); nell area delle reti e dei servizi smart l investimento di 10 milioni di euro in servizi per la smart city; il mantenimento della performance nelle indagini di Customer Satisfaction multi-client di riferimento sempre superiore al 90% ed il raggiungere clienti con strumenti on line; per la people innovation la realizzazione di 15 workshop di ascolto territoriale; lo svolgimento di visite ispettive nei cantieri stradali ed il coinvolgimento del 20% dei dipendenti nel progetto smartworking. In conclusione, il 2016 ha restituito agli azionisti un azienda ancor più solida, innovativa e sostenibile. Avevamo approvato il nuovo piano industriale nel 2015 con un ambiziosa sintesi dei nostri obiettivi: A2A, presente nel futuro. Possiamo oggi dire, con soddisfazione, di essere riusciti a portare un po di futuro nel presente della vostra azienda. Il Presidente del Consiglio di Amministrazione Giovanni Valotti L Amministratore Delegato Luca Valerio Camerano Organi sociali CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE PRESIDENTE Giovanni Valotti VICE PRESIDENTE Giovanni Comboni AMMINISTRATORE DELEGATO Luca Camerano CONSIGLIERI Antonio Bonomo Giambattista Brivio Maria Elena Cappello Michaela Castelli Elisabetta Ceretti Luigi De Paoli Fausto Di Mezza Stefano Pareglio Secondina Giulia Ravera 7 COLLEGIO SINDACALE PRESIDENTE Giacinto Gaetano Sarubbi SINDACI EFFETTIVI Cristina Casadio Norberto Rosini SINDACI SUPPLENTI Onofrio Contu Paolo Prandi SOCIETÀ DI REVISIONE EY S.p.A. 0.1 Dati di sintesi del Gruppo A2A Business Units Il Gruppo A2A opera principalmente nei settori della produzione, vendita e distribuzione di gas e di energia elettrica, del teleriscaldamento, dell ambiente e del ciclo idrico integrato. Tali settori sono a loro volta riconducibili alle Business Units precisate nel seguente schema individuate a seguito della riorganizzazione effettuata dal management: Business Units del Gruppo A2A 10 Generazione e Trading Commerciale Ambiente Reti e Calore Estero Altri Servizi e Corporate Impianti termoelettrici ed idroelettrici Vendita Energia Elettrica e Gas Raccolta e spazzamento Reti elettriche Generazione e commerciale energia elettrica Altri servizi Energy Management Trattamento Reti gas Reti elettriche Servizi corporate Smaltimento e recupero energetico Ciclo idrico integrato Illuminazione pubblica e altri servizi Servizi di Teleriscaldamento Servizi di gestione calore La suddivisione in Business Units riflette la struttura della reportistica che periodicamente viene analizzata dal management e dal Consiglio di Amministrazione al fine di gestire e pianificare il business del Gruppo. Aree geografiche di attività 11 aggiornata al 31/12/2016 impianti idroelettrici impianti termoelettrici impianti di cogenerazione impianti di trattamento rifiuti Partnership tecnologiche Struttura del Gruppo A2A S.p.A. 100,00% A2A gencogas 70,00% A2A Alfa 100,00% A2A Energia 100,00% A2A Ambiente 100,00% A2A Ciclo Idrico 100,00% Unareti 41,75% EPCG 100,00% A2A Smart City 51,00% Linea Group Holding 100,00% A2A Energiefuture 50,00% PremiumGas 100,00% Linea Più ( 1 ) 100,00% Amsa 100,00% A2A Calore & Servizi 100,00% Unareti Servizi Metrici 23,94% ACSM-AGAM 96,17% Linea Com 100,00% Linea Energia ( 1 ) 33,33% LumEnergia 100,00% Aprica 75,00% Consul System 91,60% Retragas 12 50,00% Ergosud 50,00% Metamer 100,00% Linea Ambiente ( 1 ) 90,00% Aspem 89,00% Camuna Energia 39,49% Rudnik Uglja ad Pljevlja 100,00% Linea Gestioni ( 1 ) 60,00% Proaris 49,15% ASVT 51,00% MF Waste ( 1 ) 100,00% Linea Reti e Impianti ( 1 ) 80,00% Lomellina Energia 90,85% LD Reti ( 1 ) Business Units Generazione e Trading Commerciale Ambiente Reti e Calore Estero Altre Società (1) Partecipazioni detenute tramite Linea Group Holding S.p.A.. Nel presente prospetto sono evidenziate le partecipazioni di maggior rilievo del Gruppo A2A. Si rinvia agli allegati 3, 4 e 5 del fascicolo del Bilancio consolidato per il dettaglio completo delle partecipazioni. Principali indicatori finanziari al 31 dicembre 2016 (**) Ricavi milioni di euro Margine operativo lordo milioni di euro Risultato d esercizio 224 milioni di euro Dividendo 0,0492 euro per azione 13 Dati economici Milioni di euro Ricavi Costi operativi (3.221) (3.244) Costi per il personale (641) (629) Margine operativo lordo Ammortamenti, accantonamenti e svalutazioni (775) (833) Risultato operativo netto Risultato da transazioni non ricorrenti 56 (1) Gestione finanziaria (158) (138) Risultato al lordo delle imposte Oneri per imposte sui redditi (117) (133) Risultato netto da attività operative cessate 2 - Risultato di pertinenza di terzi (15) 130 Risultato d esercizio di pertinenza del Gruppo Margine operativo lordo/ricavi 24,2% 21,3% (**) I dati valgono quali indicatori di performance come richiesto dal CESRN/05/178/B. Principali indicatori finanziari al 31 dicembre 2016 Dati patrimoniali Milioni di euro Capitale investito netto Patrimonio netto del Gruppo e di terzi Posizione finanziaria netta consolidata (3.136) (2.897) Posizione finanziaria netta consolidata / Patrimonio netto del Gruppo e di terzi 0,96 0,89 Posizione finanziaria netta consolidata / EBITDA 2,55 2,76 Dati finanziari Milioni di euro Flussi finanziari netti da attività operativa Flussi finanziari netti impiegati nell attività di investimento (502) (336) Free cash flow (dato Rendiconto finanziario) Indicatori significativi Media Euribor a sei mesi (0,165%) 0,053% Prezzo medio del Brent (USD/bbl) 45,1 53,7 Media del Prezzo Unico Nazionale (PUN) Baseload (Euro/MWh) 42,7 52,3 Media del Prezzo Unico Nazionale (PUN) Peakload (Euro/MWh) 48,2 58,7 Prezzo medio del carbone (Euro/tonn) 54,2 51,2 Prezzo medio del gas al PSV (*) (Euro/MWh) 15,6 22,0 Prezzo medio diritti di emissione EU ETS (**) (Euro/tonn) 5,4 7,7 (*) Prezzo del gas di riferimento per il mercato italiano (**) EU Emissions Trading System Principali indicatori finanziari al 31 dicembre 2016 Principali indicatori operativi del Gruppo Produzione termoelettrica (GWh) Produzione idroelettrica (GWh) EE venduta a clienti grossisti (GWh) EE venduta in Borsa (GWh) EE venduta a clienti retail (GWh) POD Energia Elettrica (#/1000) Gas venduto a clienti retail (Mmc) PDR Gas (#/1000) Rifiuti raccolti (Kton) Abitanti della raccolta serviti (#/1000) Rifiuti smaltiti (Kton) Energia elettrica venduta da WTE (GWh) EE distribuita (GWh) Gas distribuito (Mmc) Acqua distribuita (Mmc) RAB Energia Elettrica (M ) RAB Gas (M ) Vendita calore (GWht) Produzione cogenerazione (GWh) Produzione termoelettrica (GWh) - EPCG Produzione idroelettrica (GWh)- EPCG EE venduta da EPCG (mercato interno) (GWh) Principali indicatori finanziari al 31 dicembre 2016 Dividendo su valore medio anno dell azione (DIVIDEND YIELD) 6 5,5 5 4,5 4 3,5 3 2,5 2 1,5 1 0,5 0 5,2% ,2% ,3% ,8% ,2% Azionariato (*) Comune di Milano 25,0% Mercato 46,1% Comune di Brescia 25,0% 17 Azioni proprie 0,8% Norges Bank 3,1% (*) Fonte CONSOB per le Quote superiori al 3% (aggiornamento al 31 dicembre 2016). Dati societari di A2A S.p.A Capitale Sociale (euro) Numero azioni ordinarie (valore nominale 0,52 euro) Numero azioni proprie (valore nominale 0,52 euro) A2A S.p.A. in Borsa A2A S.p.A. in numeri (Borsa Italiana) 18 Capitalizzazione al 31 dicembre 2016 (milioni di euro) Capitalizzazione media del 2016 (milioni di euro) Volumi medi del 2016 (azioni) Prezzo medio del 2016 (euro per azione) 1,176 Prezzo massimo del 2016 (euro per azione) 1,287 Prezzo minimo del 2016 (euro per azione) 0,956 Numero di azioni Fonte: Bloomberg Il titolo A2A è scambiato anche sulle seguenti piattaforme: Chi-X, BATS, Turquoise, Equiduct, Sigma-X, Aquis, BOAT OTC, LSE Europe OTC, BATS Chi-X OTC. Il 22 giugno 2016 A2A S.p.A. ha distribuito un dividendo pari a 0,041 euro per azione. Principali indici in cui è presente il titolo A2A FTSE MIB STOXX Europe EURO STOXX MSCI Europe Small Cap WisdomTree Utilities S&P Developed
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks