Vetrina Scienze 5

92 pages
2 views
of 92
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Share
Description
Scopri le guide e i progetti laboratorialiDidatticafacile sfogliando le nostre vetrine! Ogni vetrina è un’anteprima. Il numero delle pagine è limitato. Sono…
Transcript
Scopri le guide e i progetti laboratorialiDidatticafacile sfogliando le nostre vetrine! Ogni vetrina è un’anteprima. Il numero delle pagine è limitato. Sono state selezionate solo alcune pagine delle Unità di Apprendimento che danno l’idea di come ogni guida sia strutturata.N.B. Tutte le proposte editoriali di Didatticafacile possono essere acquistate anche con l’utilizzo del Bonus di 500 euro per l’aggiornamento e la formazione del docente (D.P.C.M. del 23/09/2015) Per ogni acquisto viene emessa la fattura con indicazione del codice fiscale.2didatticafacileMappa di scienze: classe5 SCIENZEProgrammazione Prove di ingressoPresentazioneProgetto digitale stampabile Ø Programmazione annuale Ø Attività di inizio anno e prove d’ingresso Unità didattiche di apprendimento: a. programmazione particolareggiata; sono indicati: obiettivi, percorsi, verifiche, tempi b. indicazioni metodologiche c. schede didattiche-esercizi d. verifiche e. griglie in Excel in cui registrare le valutazioni -attività interdisciplinariEXCELGli scienziati e il metodo scientifico La cellula La pelle Lo scheletro I muscoli L’ apparato digerente- escretore L’ apparato respiratorioIl corpo umanoL’ apparato circolatorio Laboratorio di studio: l’apparato linfaticoIl sistema nervoso Gli organi di senso L’apparato riproduttoreL’Energia L’Universo3didatticafacilePresentazione “La moderna conoscenza scientifica del mondo si è costruita nel tempo, attraverso un metodo di indagine fondato sull’osservazione dei fatti e sulla loro interpretazione, con spiegazioni e modelli sempre suscettibili di revisione e di riformulazione. L’osservazione dei fatti e lo spirito di ricerca dovrebbero caratterizzare anche un efficace insegnamento delle scienze e dovrebbero essere attuati attraverso un coinvolgimento diretto degli alunni incoraggiandoli, senza un ordine temporale rigido e senza forzare alcuna fase, a porre domande sui fenomeni e le cose, a progettare esperimenti/esplorazioni seguendo ipotesi di lavoro e a costruire i loro modelli interpretativi. La ricerca sperimentale, individuale e di gruppo, rafforza nei ragazzi la fiducia nelle proprie capacità di pensiero, la disponibilità̀ a dare e ricevere aiuto, l’imparare dagli errori propri e altrui, l’apertura ad opinioni diverse e la capacità di argomentare le proprie.” dalle Indicazioni NazionaliDidatticafacile è una guida operativa che “promuove un percorso di attività̀ nel quale ogni alunno possa assumere un ruolo attivo nel proprio apprendimento, sviluppare al meglio le inclinazioni, esprimere le curiosità̀, riconoscere ed intervenire sulle difficoltà, assumere sempre maggiore consapevolezza di sé, avviarsi a costruire un proprio progetto di vita.” Completa ed esaustiva, punta all’’acquisizione di un metodo di studio e all’apprendimento, consolidamento e potenziamento delle competenze e degli obiettivi previsti dalle Indicazioni Nazionali. È un utile, interessante e aggiornato strumento di lavoro. Frutto di un attento ed efficace lavoro, sperimentato sul campo quotidianamente, è capace di supportare gli insegnanti nella quotidiana pratica didattica. Le numerose attività, presenti nella guida, attentamente programmate e via via più articolate, gli esercizi e gli esperimenti proposti sono in grado di stimolare la curiosità, l’interesse e l’attenzione degli alunni, portarli al conseguimento di buoni risultati, apprendendo senza fatica e divertendosi. Le verifiche, poste alla fine di ogni percorso, consentono la valutazione complessiva delle competenze e degli obiettivi acquisiti.LA GUIDA DI SCIENZE DIDATTICAFACILE è organizzata in unità di apprendimento, con proposte operative e metodologico-didattiche organizzate anche in funzione inter e pluridisciplinare, provviste di: -programmazioni indicazioni metodologiche chiare, semplici, sintetiche ed efficaci esercizi di memorizzazione, di riflessione, di consolidamento esperimenti verifiche con sistema di valutazione integrato - tavole in Excel per la registrazione delle verifiche.L’intero progetto digitale, costituito da file collegati informaticamente tra loro, è facilmente visionabile attraverso l’utilizzo di mappe interattive e stampabile da supporto elettronico. N.B. Tutte le proposte editoriali di Didatticafacile possono essere acquistate anche con l’utilizzo del Bonus di 500 euro per l’aggiornamento e la formazione del docente (D.P.C.M. del 23/09/2015) Per ogni acquisto viene emessa la fattura elettronica con indicazione del codice fiscale. Didatticafacile, Scienze classe 5, 216 pagine 4didatticafacile5didatticafacileGriglie per la registrazione degli apprendimenti con media integrataGriglie di valutazione6didatticafacileGli scienziati e il metodo sperimentale scientificoCOMPETENZE ---Individuare aspetti quantitativi e qualitativi nei fenomeni, produrre rappresentazioni grafiche e schemi di livello adeguato, elaborare semplici modelli. Esplorare i fenomeni con un approccio scientifico: con l’aiuto dell’insegnante, dei compagni, in modo autonomo osservare e descrivere lo svolgersi dei fatti, formulare domande, anche sulla base di ipotesi personali, proporre e realizzare semplici esperimenti.Trovare da varie fonti (libri, internet, discorsi degli adulti, ecc...) informazioni e spiegazioni sui problemi che interessano. Esporre in forma chiara quanto sperimentato, utilizzando un linguaggio appropriato.OBIETTIVI DIDATTICI • Conoscere cosa studiano gli scienziati e illoro modo di operare, gli strumenti utilizzati, le fasi del metodo sperimentale scientifico.• Leggere, comprendere ed esporre un testo. • Arricchire il lessico. PERCORSO DIDATTICO• • • • • • • •Conversazione guidata: “cosa sono le scienze, cosa studiano gli scienziati, cosa fanno…” Leggere e spiegare i testi allegati o di simile contenuto sul sussidiario. Individuare le domande guida Rispondere alle domande in modo completo, dopo aver sottolineato le risposte nel testo con colori diversi. Individuare le parole chiave Costruire e completare uno schema riassuntivo Spiegare il metodo sperimentale Ripetere tante volteVERIFICA: 1.Ob. Esporre in modo chiaro e completo un argomento studiatoTEMPI 6 ore circa7didatticafacileAvvio all’acquisizione di un primo metodo di studio •Conversazione guidata per individuare le conoscenze di base che gli alunni hanno sull’argomento.•Fornire i testi ai bambini.•Prima lettura, spiegazione del contenuto e dei termini sconosciuti. Attività svolta dall’insegnante.•Lettura a casa. Attività svolta dai bambini: devono leggere 5 volte, 3 volte lettura silenziosa e 2 volte ad alta voce.•Lettura collettiva del testo in classe, spiegazione del contenuto. Attività svolta dai bambini con l’aiuto, anche attraverso piccoli suggerimenti dell’insegnante.•Approfondimenti e\ o ulteriori chiarimenti del docente. Individuare/formulare domande guida, sottolineare con colori diversi le risposte nel testo, esporre per iscritto. Attività da svolgere in classe con l’aiuto dell’insegnante, con il gruppo classe.•Individuare le parole chiave. Attività da svolgere in classe con l’aiuto dell’insegnante, con il gruppo classe.•Riassumere e schematizzare la lezione su un diagramma di flusso predisposto. Attività da svolgere con l’insegnante con il gruppo classe.•Esercizio di esposizione individuale del contenuto schematizzato. (con l’aiuto dell’ins.) Assegnare l’esercizio di esposizione orale a casa come compito. (individuale)•Interrogazioni•Verifica•8didatticafacileUn po’ di ripasso per incominciareGli scienziati studiano il mondo naturale per comprenderlo meglio e lo fanno in diversi modi: 1. osservano un fenomeno nella situazione reale e naturale in cui accade, per ricavarne informazioni. Per capire come e quando si scatena un fulmine, ad esempio, osservano il cielo e le nuvole durante un temporale, misurando il vento, l’umidità dell’aria, la sua temperatura; 2. ricostruiscono e imitano in un laboratorio la situazione che si vuole osservare: fanno cioè un esperimento. In questo caso utilizzano solo gli elementi del fenomeno che sono indispensabili, tralasciando ciò che non influisce su di esso. Lo scienziato che, ad esempio, vuole osservare la traspirazione dell’acqua da parte delle piante, non deve recarsi in una foresta ricca di piante e animali, ma gli basta portare una pianta da vaso in laboratorio e coprirla con una busta di plastica trasparente. Quando lavora in laboratorio, lo scienziato può cambiare anche la situazione iniziale per vedere le possibili conseguenze, può ad esempio aumentare o diminuire il calore a cui espone la pianta.Primadopo9didatticafacileGli scienziati per svolgere le loro attività utilizzano diversi strumenti: -il termometro per misurare la temperatura il microscopio per osservare ciò che non è visibile a occhio nudo provette e contenitori per raccogliere sostanze e materiali vari il computer per raccogliere dati il telescopio per osservare elementi molto lontani la lente di ingrandimento per ingrandire le cose piccole.Essi si occupano di vari campi di ricerca; ci sono: -il chimico studia la composizione e le proprietà della materia il botanico studia i vegetali e le loro caratteristiche lo zoologo studia le caratteristiche e il comportamento degli animali il biologo studia gli esseri viventi come sono fatti e come funzionano il microbiologo che studia e classifica batteri, virus e funghi l’ornitologo che studia e classifica gli uccelli il meteorologo che studia il clima …Gli scienziati per svolgere le loro indagini utilizzano il metodo sperimentale, un modo di lavorare ordinato che si basa su osservazioni, ipotesi, prove ed esperimenti.10didatticafacilePROVIAMOâ&#x20AC;¦11didatticafacileIl metodo sperimentale Gli scienziati per svolgere le loro indagini utilizzano il metodo sperimentale, un modo di lavoro ordinato che si basa su prove ed esperimenti.1. Lo scienziato osserva 2. Formula 3. Effettua 4. Registra L’ IPOTESI È GIUSTA?NOSÌ 5. Trae una conclusione, cioè 12didatticafacileA cosa servono gli esperimenti? Gli esperimenti servono a: - capire i fenomeni che si studiano - confermare, smentire le nostre ipotesi - confrontare i risultati di esperimenti uguali ma fatti in tempi diversi - scoprire uguaglianze e differenze tra fenomeni13didatticafacileEsempio di come va completatoIl metodo sperimentale un modo ordinato di osservare e risolvere un problema che si basa su prove ed esperimenti 1.Lo scienziato osserva un fenomeno e si pone delle domande2.formula un’ipotesi e prova a dare una spiegazione3.effettua uno o più esperimenti per verificare se l’ipotesi è vera4.registra i datiL’IPOTESI È GIUSTA?NOSÍ5.trae una conclusione, cioè formula la regola (legge) che spiega il fenomeno.14didatticafacileAttività -Leggi con attenzione Individua le domande e per ognuna di essa la parola chiave Rispondi in modo completo dopo aver sottolineato le risposte nel testo. Schematizza Ripeti tante volteEsempio di come svolgere le attività Domande guidaChe cosa studiano gli scienziati? (scienziati) In che modo? (modi) Quali strumenti usano? (strumenti) Di cosa si occupano? (campi di ricerca) Qual è il metodo usato dagli scienziati? (metodo) A cosa servono gli esperimenti (esperimenti)1. 2. 3. 4. 5. 6.Rispondi dopo aver sottolineato ogni risposta nel testo con colori diversi; inserisci le risposte in uno schema riassuntivoUn po’ di ripasso per incominciareGli scienziati studiano il mondo naturale per comprenderlo meglio e lo fanno in diversi modi: 1. osservano un fenomeno nella situazione reale e naturale in cui accade, per ricavarne informazioni. Per capire come e quando si scatena un fulmine, ad esempio, osservano il cielo e le nuvole durante un temporale, misurando il vento, l’umidità dell’aria, la sua temperatura; 2. ricostruiscono e imitano in un laboratorio la situazione che si vuole osservare: fanno cioè un esperimento. In questo caso utilizzano solo gli elementi del fenomeno che sono indispensabili, tralasciando ciò che non influisce su di esso. Lo scienziato che, ad esempio, vuole osservare la traspirazione dell’acqua da parte delle piante, non deve recarsi in una foresta ricca di piante e animali, ma gli basta portare una pianta da vaso in laboratorio e coprirla con una busta di plastica trasparente. Quando lavora in laboratorio, lo scienziato può cambiare anche la situazione iniziale per vedere le possibili conseguenze, può ad esempio aumentare o diminuire il calore a cui espone la pianta. RispondI 1. Gli scienziati studiano il mondo che ci circonda per comprenderlo meglio 2. Lo fanno in diversi modi: osservano… Schema riassuntivo (disegna tanti rettangoli quante sono le domande)scienziatiGli scienziati studiano il mondo che ci circonda per comprenderlo megliomodiLo fanno in diversi modi:strumenti… Ripeti tante volte1.osservano… 2.ricostruiscono…… Usano: …15didatticafacileVerifica: “Gli scienziati e il metodo sperimentale” Esponi ciò che hai studiato seguendo la traccia. -Che cosa studiano gli scienziati In che modo Quali strumenti usano Di cosa si occupano Qual è il metodo usato dagli scienziati A cosa servono gli esperimenti1.Ob. Esporre in modo chiaro e completo un argomento studiato …..\1216didatticafacilePer la valutazione 1.Ob. Esporre in modo chiaro e completo un argomento studiato …..\12 (Si assegnano 2 punti per ogni parte ben argomentata e completa).N.B. In aggiunta al voto, scrivere un breve giudizio sull’esposizione orale o scritta relativamente a completezza, organicità, ricchezza lessicale, correttezza ortografica e sintattica. 12/12 11/12 10/12 8-9/12 7/12 6/12voto voto voto voto voto voto10 9 8 7 6 5Frasi per comporre il giudizio…COMPLETEZZA E ORGANICITÀ il testo è espresso in modo organico e ben strutturato, è scorrevole e coerente; il testo è espresso in modo chiaro e preciso; il testo è espresso in modo semplice e lineare; il testo è espresso in modo confuso, ripetitivo, incoerente, inadeguato, riduttivo, approssimativo. CORRETTEZZA ORTOGRAFICA Il testo è corretto dal punto di vista ortografico il testo presenta pochi errori ortografici; il testo presenta numerosi errori. CORRETTEZZA MORFOLOGICA il testo si presenta corretto dal punto di vista sintattico; il testo presenta pochi errori sintattico il testo presenta numerosi errori. PROPRIETÀ LESSICALE il lessico risulta ricco, appropriato, ben articolato, specifico e funzionale al contesto; il lessico risulta adeguato alla tipologia testuale, il lessico risulta ripetitivo, povero e non viene usato secondo il giusto significato.17didatticafacileLa cellulaCOMPETENZE - Avere consapevolezza della struttura e dello sviluppo del proprio corpo, nei suoi diversi organi e apparati, riconoscerne e descriverne il funzionamento, utilizzando modelli intuitivi, avere cura della propria salute. - Trovare da varie fonti (libri, internet, discorsi degli adulti, ecc...) informazioni e spiegazioni sui problemi che interessano. - Esporre in forma chiara quanto sperimentato, utilizzando un linguaggio appropriato.OBIETTIVI DIDATTICI • Acquisire la nozione di cellula/ tessuto/organo/ apparato/ sistema. • Conoscere l’unità fondamentale degli organismi viventi, la cellula, la sua struttura e il suo funzionamento. • Avere cura della propria salute dal punto di vista alimentare e motorio. • Leggere, comprendere, schematizzare ed esporre un testo. • Arricchire il lessico. PERCORSO DIDATTICO• • • • • • • • • •Conversazione guidata: “Il corpo umano, da cosa è formato, come funziona…” Leggere e riflettere su un racconto di fantascienza tratto da “Viaggio allucinante” di Isaac Asimov Leggere e spiegare i testi allegati o di simile contenuto sul sussidiario Individuare le domande guida Rispondere alle domande in modo completo, dopo aver sottolineato le risposte nel testo con colori diversi Individuare le parole chiave Costruire e completare schemi di diverso tipo Ripassare su schema o mappa Ripetere tante volteVERIFICA: 1.Ob. Esporre in modo chiaro e completo un argomento studiato 2.Ob. Rispondere in modo corretto recuperando i contenuti studiatiTEMPI 8 ore circa18didatticafacilePremessa Un pugno di uomini e un’affascinante ragazza vengono ridotti, grazie ad un sofisticato strumento chiamato miniaturizzatore, alle proporzioni di batteri per distruggere l’embolo all’interno del corpo umano. Il loro “viaggio” si svolgerà all’interno di un sommergibile chiamato Proteus, anch’esso miniaturizzato. I partecipanti alla folle missione sono cinque: il primo è Peter Duval, il migliore chirurgo del cervello del paese, colui che ha il compito fondamentale di asportare l’embolo. Insieme a lui collabora la sua assistente, Cora Peterson. C’è poi il capitano Owens, il cui lavoro è quello di manovrare il sommergibile. Invece, Michaels è colui che deve guidare il Proteus nel sistema circolatorio di Benes (lo scienziato in coma, che deve essere operato) per raggiungere il cervello nel minor tempo possibile. Infine, c’è Grant, che ha il compito di coordinatore delle decisioni all’interno del sommergibile oltre che di tener d’occhio tutti i partecipanti alla missione. La più grande difficoltà per il successo della missione è il cosiddetto “principio della indeterminazione”, secondo cui l’uomo miniaturizzato alle dimensioni di un batterio, può rimanere tale solo per sessanta minuti, dopo di che torna a espandersi. Dopo una serie di preparativi, l’equipaggio miniaturizzato viene immesso nella carotide di Benes attraverso una siringa colma d’acqua. Da lì, il sommergibile deve raggiungere il cervello ed eliminare l’embolo in sessanta minuti. Il tempo a disposizione è limitato e i meandri del corpo umano si rivelano veri e propri trabocchetti infernali. Inspiegabili incidenti ostacolano il viaggio. Il Proteus, con tutte le disavventure e le difficoltà possibili, raggiunge la meta solo dopo aver attraversato il cuore, i capillari, il polmone, la pleura, i vasi linfatici e l’orecchio. Però, ci sono solo sei minuti di tempo per eliminare l’embolo e per poter essere poi estratti dal corpo di Benes prima dell’inizio dell’espansione...Viaggio attraverso un’arteria Duval si guardò intorno esultante. << Pensate!>> disse<< Dentro un corpo umano, dentro un’arteria. Owens! Spenga le luci di bordo!>> La lontana parete dell’arteria sembrava a quasi un chilometro di distanza e splendeva a tratti, di un vivo color ambra, poiché per la maggior parte era nascosta dagli “oggetti “che passavano fluttuando vicino allo scafo. Era un vasto, esotico acquario quello davanti al quale si trovavano. Un acquario in cui passavano e ripassavano non pesci ma oggetti di gran lunga più strani. Gli oggetti più numerosi somigliavano a grosse camere d’aria, depresse al centro ma non perforate. Ciascuna aveva un diametro che era circa due volte quello del sommergibile., ciascuna era di un colore tra l’arancione e il paglierino; ciascuna lampeggiava e scintillava a intermittenza, come se fosse costellata di schegge di diamanti. :<< Sono i globuli rossi>> disse Michaels a Grant. Oltre ai globuli rossi c’erano oggetti più piccoli: erano piuttosto comuni, ad esempio, dei “cosi” schiacciati a forma di piatto. Piastrine, pensò Grant. Una delle piastrine urtò lievemente il sommergibile, così lievemente che Grant ebbe quasi l’impulso di allungare la mano per afferrarla. Si appiattì lentamente, rimase in contatto per un attimo, poi si allontanò, lasciando particelle di se stessa attaccate al finestrino: una macchia che ben presto disparve. << Non si è rotta>> disse Grant. <<No.>> disse Michaels. << Se si fosse rotta, intorno avrebbe potuto formarsi un piccolo coagulo. Non abbastanza per fare un danno, spero. Se fossimo più grandi, però, potremmo incorrere in qualche guaio...>> Isaac Asimov, Viaggio allucinante, Mondadori19didatticafacileArricchimento lessicale EMBOLO= corpo di varia natura (liquida, solida, gassosa) che occlude un vaso sanguigno causando un’ embolia. EMBOLIA= occlusione di un vaso sanguigno che può portare all’infarto. INFARTO= lesione e necrosi dei tessuti dovuta alla cessata irrorazione sanguigna per occlusione di un vaso arterioso.
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks